Quantcast

Reati contro il patrimonio e droga, avviso orale aggravato per un 56enne di Montopoli

Stessa misura di prevenzione prevista dal codice antimafia per un pisano

La divisione Polizia anticrimine della Questura nelle ultime 24 ore ha concluso il procedimento finalizzato alla irrogazione della misura di prevenzione dell’avviso orale aggravato, previsto dal Codice antimafia, nei confronti di due pregiudicati residenti in provincia.

Il Questore ha firmato i relativi provvedimenti nei confronti di un cittadino di Montopoli in Valdarno e di Pisa: il primo 56enne, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, destinatario di avviso orale a cambiare condotta di vita, con le prescrizioni ulteriori di non possedere armi, neanche giocattolo, né artifizi pirotecnici. Il secondo, un pisano del ’77 anche lui ammonito a cambiare condotta di vita.

In caso di reiterazione dei reati, e cioè nel caso non rispettassero l’invito del questore come autorità provinciale di pubblica sicurezza, potranno essere proposti per la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza al Tribunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.