Quantcast

Crolla il manto stradale in via Borgo d’Arena a Marti: i detriti finiscono in una cantina privata foto

Sopralluogo dei vigili del fuoco e divieto di transito. La consulta: "Tante segnalazioni fatte in passato, ora risolviamo i disagi per i cittadini"

I residenti lo segnalavano da tempo e avevano più volte sollecitato il Comune per un intervento di sistemazione della strada. Qualcosa si era mosso con il programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023, ma evidentemente era già troppo tardi: mercoledì (12 maggio) è crollato il manto stradale in un tratto di via Borgo d’Arena a Marti, nel comune di Montopoli in Valdarno.

Il materiale sotto alla copertura stradale è finito all’interno di un’abitazione privata, nel locale adibito a cantina e anche per questo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per il crollo di una volta. Sotto quella strada, infatti, si dislocano cantine e cisterne. La causa, ancora da chiarire, sarebbe comunque riconducibile a perdite d’acqua che hanno eroso la struttura fino a farla cedere. Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco di Sotto per le verifiche del caso e per scongiurare ulteriori danni: dall’esterno, infatti, il crollo non si vede, ma il passaggio delle auto avrebbe potuto far cedere anche la copertura rimasta. Non è un caso che il primo atto del comune sia stato quello di istituire il divieto di transito veicolare nel tratto interessato dal cedimento.

C’è anche una proposta di ordinanza che è arrivata sul tavolo del sindaco Capecchi da parte dei vigili del fuoco e una serie di incontri con geologi e Geofor per limitare i disagi. “Sia l’attuale consulta sia quella prima di noi – ha detto Nadia Zara, coordinatrice della Consulta di Marti e residente proprio nella strada interessata – avevamo fatto segnalazioni per le condizioni non idonee della strada. C’è un dissesto dovuto ai lavori che sono stati fatti negli anni senza poi pareggiare adeguatamente l’asfalto. È successo quello che i cittadini paventavano da tempo”.

Ora però, oltre al rammarico per un rischio che era stato segnalato, sono emersi una serie di problemi per i servizi pubblici e disagi non di poco conto. Da subito è stato allestito un cantiere per ripristinare lo stato dei luoghi, ma questo ostruisce il passaggio ai veicoli. La criticità arriva dal momento in cui non riesce a passare nemmeno il camioncino della Geofor per il ritiro della spazzatura. Per ovviare al problema, ci sarebbe in programma un incontro tra i rappresentanti del Comune e la società che gestisce la raccolta dei rifiuti proprio per trovare una soluzione il meno impattante possibile sulla vita dei cittadini.

I disagi, tuttavia, non riguardano soltanto la raccolta differenziata: anche altri servizi, come la posta, riescono a raggiungere le abitazioni solo se il postino scende dal mezzo, fa un pezzo a piedi e consegna i documenti nelle cassette. Questa modalità però non può funzionare per i corrieri che devono fare consegne di pacchi o oggetti di grandi dimensioni. Lo stesso vale per chi era abituato a portare la spesa fin sotto casa o per la deambulazione di persone con difficoltà motoria.

“Dopo tante segnalazioni fatte – ha ripreso la coordinatrice Zara – con risposte che gli interventi dovevano essere fatti, che avevano una priorità, alla fine il crollo c’è stato. Nel programma triennale 2021-2023 è previsto soltanto di capire come reperire i fondi per poi sistemare la strada, ma qui ci auguriamo che almeno il ripristino della viabilità avvenga in tempi brevi”.

Il divieto di transito istituito da ieri (13 maggio) e fino a fine lavori riguarda il tratto di strada che va dal civico 18 al 60. Inoltre, è revocato il senso unico e istituito il doppio senso di circolazione, solo per i residenti in via Borgo d’Arena, nel tratto di strada che va dall’intersezione con via Martiri della Libertà 58 fino a via Borgo d’Arena 18 e nel tratto che va dal numero 22 di via Martiri della Libertà e fino al 60 di via Borgo d’Arena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.