Quantcast

Beccato a rubare nel supermercato: avviate le procedure per il rimpatrio

Non è in regola con le norme di soggiorno

Più informazioni su

È stato fermato dal personale di sorveglianza del supermercato Esselunga a Pisa perché aveva appena cercato di rubare materiale elettronico dal valore di 150 euro. Un tentativo che è costata l’espulsione dal territorio nazionale a un tunisino: è successo ieri (17 maggio).

Il personale di sorveglianza del supermercato ha subito chiamato le forze dell’ordine e sul posto è arrivata una pattuglia dell’Ufficio volanti della questura di Pisa. Dopo un rapido controllo è emerso che il cittadino tunisino non era in regola con le norme di soggiorno sul territorio nazionale.

Per questo dopo la redazione degli atti necessari al deferimento all’autorità giudiziaria per il furto, veniva messo a disposizione della sezione espulsioni dell’Ufficio immigrazione che avviava le procedure per il suo rimpatrio in Tunisia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.