Quantcast

Crisi e scandalo Keu, la Cgil chiede la convocazione del Comitato d’area di distretto

Il sindacato: “Si sta registrando un calo degli ordinativi, serve il tavolo d’urgenza”. Richiesta anche la presenza di vertici della Regione

“Dopo averlo sollecitato più volte informalmente nelle ultime settimane, abbiamo deciso di procedere con una richiesta formale e a carattere di urgenza del Comitato d’area di distretto”. Così la Cgil pisana torna a chiedere, stavolta in maniera formale, la convocazione dei vertici del comprensorio per affrontare la “situazione socioeconomica del distretto”.

“Il 30 giugno – ricordano dal sindacato – è la data ultima del blocco dei licenziamenti, nel territorio oltre alla crisi pandemica si sta registrando un calo degli ordinativi, siamo pertanto fortemente preoccupati per la tenuta occupazionale e sociale del territorio. Abbiamo chiesto inoltre la fondamentale partecipazione anche di esponenti della regione Toscana, come più volte auspicato, al fine di individuare forme di sostegno all’occupazione legate alla formazione dei lavoratori”.

“Tale presenza – dicono dalla Cgil – si rende ancor più necessaria alla luce delle recenti vicende legate alle indagini sullo smaltimento dei fanghi. La situazione socioeconomica del distretto e le prossime scadenze determinano la necessità di andare rapidamente alla convocazione del Comitato che non può disattendere il ruolo di sua competenza per il bene e la salvaguardia dell’intero sistema distrettuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.