Quantcast

Vaccini, la Regione studia nuove modalità per le somministrazioni last minute

L'obiettivo è quello di non sprecare neanche una dose di quelle rimaste inutilizzate

Per somministrare più dosi possibili e offrire a tutti i cittadini toscani la possibilità di accedere giornalmente ai posti rimasti in agenda, ancora disponibili per vaccinarsi con la prima dose, la Regione Toscana sta elaborando una nuova modalità di prenotazione “last minute”, che sarà presentata nel dettaglio la prossima settimana.

“È allo studio una nuova opportunità per i cittadini, che volessero prenotare i posti rimasti disponibili all’ultimo momento per le successive 24 ore – commenta il presidente della Toscana Eugenio Giani – Appena avremo messo a pieno regime la prenotazione del vaccino da parte dell’intera categoria degli over 40, che con oggi vede direttamente coinvolto l’ultimo biennio anagrafico dei 41 e 40enni, cercheremo di attivare tutti gli strumenti possibili, per non sprecare neppure una dose, rimasta inutilizzata all’ultimo momento. Con questa iniziativa, che stiamo mettendo a punto, intendiamo aumentare la nostra capacità vaccinale, per arrivare prima possibile all’immunità di gregge dell’intera popolazione toscana. Abbiamo gli strumenti e le risorse per raggiungere questo importante traguardo, se arriveranno tutti  i vaccini, di cui abbiamo bisogno. Noi, intanto, ci attrezziamo per una Toscana Covid free, riempiendo le agende con le prenotazioni e non sprecando neppure una dose”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.