Quantcast

È morta Carla Fracci, la regina della danza

Il suo nome è legato a Firenze dove è stata assessora provinciale alla cultura

Il mondo della danza classica a lutto: è morta Carla Fracci.

La nota ballerina si è spenta a Milano a 84 anni, a causa di un tumore che l’aveva colpita già da tempo.

L’étoile della Scala, considerata una delle più grandi ballerine del Novecento, definita dal New York Times la prima ballerina assoluta e eterna fanciulla danzante dal poeta Eugenio Montale, è stata anche assessora provinciale a Firenze quando era presidente Matteo Renzi.

Carla Fracci aveva iniziato a studiare danza, alla scuola del teatro della Scala, quando aveva solo dieci anni. Poi aveva proseguito gli studi a Londra, Parigi e New York.

Tra le sue interpretazioni, resta scolpita nei ricordi di tutti quella di Giselle. 

La regina della danza ha ballato con vari ballerini, tra cui Rudolf Nureyev.

carla fracci
“Addio Carla, simbolo di grazia, eleganza, talento innato – questo il ricordo del presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo Sei stata un vanto e un esempio per tutto il nostro paese e siamo davvero orgogliosi che, dalle vacanze con Montale al tuo impegno come assessore provinciale a Firenze, la Toscana abbia avuto un posto speciale nella tua vita. Amavi dire che hai trascorso “una vita in volo ma con le radici ben piantate nella terra” e l’ho sempre trovata una frase bellissima. Che la terra ti sia lieve, signora della danza”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.