Quantcast

Rapinò la farmacia di Ponte a Cappiano: in manette

Altri i due colpi messi a segno a Stabbia e Montecarlo: 58enne incastrato dalle indagini dei carabinieri

Un rapinatore seriale è finito in manette, arrestato in esecuzione di provvedimento cautelare. È ritenuto, fra l’altro, responsabile di una rapina alla farmacia di San Salvatore di Montecarlo dell’ottobre scorso.
In totale dovrà rispondere di tre rapine commesse nell’arco di venti giorni tra ottobre e novembre dello scorso anno a Stabbia, Ponte a Cappiano e San Salvatore di Montecarlo. 
Nella mattinata di oggi (31 maggio), i carabinieri di Empoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Firenze, dottor Gianluca Mancuso, nei confronti di un 58enne di origini siciliane, residente in provincia di Pistoia, per due rapine commesse nell’Empolese Valdelsa e una in provincia di Lucca.
Da tempo i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, in stretta sinergia con le stazioni di Fucecchio e Cerreto Guidi, stavano effettuando indagini su due rapine messe a segno in danno di altrettante farmacie, una il 12 ottobre 2020 a Stabbia, frazione del comune di Cerreto Guidi, e l’altra il 3 novembre 2020 a Ponte a Cappiano, frazione del comune di Fucecchio.
In entrambi gli episodi, un uomo, travisato con una mascherina chirurgica e un cappellino in lana, armato di un punteruolo e, in un caso, di un coltello, dopo aver minacciato le farmaciste al bancone  si è fatto consegnare l’incasso dal registratore di cassa e il contenuto delle borse di proprietà, rinchiudendo poi a chiave le vittime in un locale delle farmacie o nel bagno, per garantirsi indisturbato la fuga e ritardare le richieste d’intervento delle forze dell’ordine. 
Le conseguenti indagini, svolte attraverso tabulati telefonici, individuazioni fotografiche, testimonianze ed immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza privati ed urbani, hanno consentito di concentrare le attenzioni sull’arrestato, a carico del quale è emerso un grave quadro indiziario condiviso dalla procura di Firenz che ha richiesto l’emissione del provvedimento restrittivo.
In particolare, i carabinieri di Empoli, in stretta collaborazione con i colleghi della provincia di Pistoia, hanno individuato l’autovettura utilizzata dal malvivente per raggiungere le farmacie rapinate e rinvenuto e sequestrato gli indumenti inequivocabilmente a lui riconducibili ed indossati durante le rapine commesse a Fucecchio e Cerreto Guidi, nonché il punteruolo con cui ha minacciato le vittime.
Le ulteriori sinergie investigative con i carabinieri della provincia di Lucca hanno inoltre consentito di individuare nel 58enne l’autore anche di un’altra rapina, sempre ai danni di una farmacia, messa a segno nel pomeriggio del 21 ottobre a San Salvatore di Montecarlo sulla quale, al pari di quelle di Fucecchio e Cerreto Guidi, gli investigatori si sono concentrati per lo stesso modus operandi del malvivente e gli oggetti rinvenuti e sequestrati a suo carico.
Al 58enne è stata notificata la misura cautelare nel carcere di Massa dove si trovava già detenuto per altre cause.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.