Quantcast

Sale sulla rotonda con l’auto e scappa: scattano le indagini per individuare il responsabile foto

Ha distrutto i faretti dell'illuminazione pubblica e i sanpietrini: è caccia all'automobilista spericolato

È lunedì pomeriggio e all’improvviso un boato. Nemmeno il tempo di affacciarsi che l’auto ha già ripreso la strada per andarsene, come se niente fosse successo. Qualcosa, invece, è successo ieri (7 giugno) a Castelfranco di Sotto, sulla rotonda che porta i simboli delle quattro contrade che disputano il Palio dei Barchini: un’auto è montata sul cerchio in cemento asportando i faretti che illuminavano la scultura e danneggiando i sanpietrini. Distrutti anche i cartelli della segnaletica. 

Ed è subito partita la caccia all’autore del gesto, rimasto, per adesso, ignoto. Né la polizia locale né i carabinieri sono stati chiamati per intervenire sul luogo dell’incidente e per questo ora gli uomini e le donne dei due corpi sono all’opera per ricostruire gli eventi, raccogliere informazioni e ricostruire la dinamica esatta. Soprattutto, per individuare il responsabile.

Le indagini sono partite dai pressi della rotonda, sentendo commercianti e residenti nelle abitazioni nelle immediate vicinanze, alla ricerca di qualche elemento che possa essere utile a capire come sono andate le cose. Parallelamente, hanno provveduto a rimuovere i detriti e i corpi illuminanti “decapitati” e hanno ripristinato la segnaletica sulla rotonda, in modo da non mettere a rischio la circolazione stradale.

Secondo una prima ipotesi, il mezzo proveniva da viale Vigesimo e l’impatto sarebbe avvenuto dopo le 17. Qualcuno ha riferito di aver sentito un forte rumore e di aver visto una macchina di grossa cilindrata, probabilmente un Suv, “scendere” dalla rotonda e riprendere il proprio tragitto. Altro elemento utile che potrebbe risultare utile agli investigatori è la possibile presenza di occhi elettronici che inquadrino quell’intersezione. La rotatoria in questione è una delle porte d’accesso al paese per chi proviene da San Romano ed è stata oggetto di un restyling solo pochi anni fa: in molti la conoscevano come rotonda della Fontana, che però adesso è stata sostituita da un’aiuola con fiori e piante. Il conducente potrebbe aver perso il controllo per un attimo di distrazione o per un malore, ma fintantoché rimarrà ignoto non sarà possibile stabilire le cause all’origine dell’incidente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.