Quantcast

È morta Maria Antonella Galanti, volto noto della cultura per tutta la provincia di Pisa

Docente all’Università di Pisa, era un punto di riferimento per il mondo studentesco

Dopo una breve e implacabile malattia è venuta a mancare oggi (giovedì 24 giugno) la professoressa Maria Antonella Galanti, ordinaria di Didattica e pedagogia speciale al dipartimento di Civiltà e forme del sapere e da alcuni mesi responsabile scientifica del Polo musicale del nuovo Centro per l’innovazione e la diffusione della cultura dell’Università di Pisa.

Domani (venerdì 25 giugno) alle 8 sarà aperta la camera ardente nell’aula magna storica del Palazzo della Sapienza e nella stessa sede alle 16 si terrà la commemorazione con la partecipazione del Coro dell’Ateneo.

Personalità molto nota a Pisa per il suo impegno in vari campi della cultura e per la sensibilità verso i temi civili e le questioni cittadine, la professoressa Galanti cantava da diversi anni nel Coro dell’Università di Pisa. Era molto amata dagli studenti, ai quali si è sempre rivolta con grande dedizione. La sua straordinaria predisposizione all’ascolto l’aveva fatta diventare un punto di riferimento per il mondo studentesco, dentro e fuori l’università.

Nata a Volterra il 28 luglio 1954, Maria Antonella Galanti nel corso della carriera è stata responsabile del Centro di Ateneo per la diffusione della pratica e della cultura musicale, prorettrice ai Rapporti con il territorio tra 2010 e 2016 e vicedirettrice del dipartimento di Filosofia tra 2004 e 2010.
Nell’ambito della ricerca, la professoressa Galanti si è occupata di educazione permanente, dei comportamenti disadattivi (compresi quelli legati alla patologia psichica), nonché della conflittualità relazionale e sociale e delle problematiche di genere. Nel territorio toscano ha coordinato dal punto di vista scientifico numerose esperienze di sensibilizzazione e formazione alla cittadinanza attiva in relazione anche alle tematiche della differenza e dell’integrazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.