Quantcast

Morto l’ex assessore allo sport di Castelfranco Antonio Bertoncini

Era nato a Fucecchi 58 anni fa: lascia moglie e due figli

È morto nella notte Antonio Bertoncini, ex consigliere comunale ed ex assessore allo sport del comune di Castelfranco di Sotto nel primo mandato Toti.

Bertoncini era nato a Fucecchio 58 anni fa, ma ha sempre vissuto a Castelfranco. Per anni ha svolto l’attività di assicuratore e poi ha conciliato la grande passione per il calcio e per la politica con l’impegno di assessore allo sport. Di impostazione politica moderata ha sempre militato nel centrosinistra.

Negli ultimi tempi, prima che la malattia lo colpisse aveva lavorato per il gruppo Valiani. Bertoncini lascia la moglie e due figli.

Il funerale si terrà domani (1 luglio) alle 9,30.

Commosso il ricordo del sindaco, Gabriele Toti: “La notizia mi ha raggiunto nella notte. Poche parole inequivocabili. Quel messaggino che sarebbe arrivato come l’epilogo di una malattia repentina che non ha lasciato scampo. Così Antonio Bertoncini è deceduto. Sono ancora incredulo e mi fa male persino scriverlo. Mi passano davanti in un veloce susseguirsi di immagini, aneddoti, confronti, lunghe chiacchierate, richieste di consigli, scelte discusse e compiute. Sono i tanti anni trascorsi insieme in politica e nell’amministrazione comunale fianco a fianco che volano via in un istante”.

“Un rapporto, il nostro, vissuto negli ultimi 15-20 anni – dice – la condivisione con l’esperienza politica nella Margherita, poi 15 anni insieme in consiglio comunale e di questi 10 insieme in giunta. Ne abbiamo passate ed affrontate tante insieme. Potrei scriverci un libro. In tutto questo tempo sapevo che Antonio c’era, accanto a me, a darmi una mano, ad aiutarmi in tutte le occasioni, a darmi qualche suggerimento, a dirmi come la pensano davvero fuori “dal comune”. Se dovessi riassumere direi che per me era un Amico, con la A maiuscola: di quelli veri di cui ne hai pochi davvero. Un amico con cui ti confronti, pensarla diversamente (è capitato poche volte in realtà…), sapendo che poi alla fine, lui era sempre lì. Una persona che non ti abbandona o ti gira le spalle”.

“Per questo – conclude – ora il sentimento più forte per me è quello del dolore profondo. Avevo capito negli ultimi giorni che questo sarebbe stato l’epilogo, ma non riesco ad abituarmi all’idea che Antonio non sia più con noi. Mando un forte abbraccio alla sua famiglia a me cara”.

“Lo ricordo come persona umile e sempre disponibile – è il cordoglio di Sergio Fasano, membro della commissione nazionale pattinaggio e consigliere della polisportiva Stella Rossa di Castelfranco – oltre che nella sua carica di assessore anche come persona comune”.

Molte in queste ore le condoglianze del mondo politico, locale e non solo. “Si era proposto per lavorare insieme a qualche iniziativa che valorizzasse lo sport dilettantistico e giovanile, una delle sue grandi passioni – ricorda il consigliere regionale Andrea Pieroni. – Ha messo sempre capacità ed intelligenza in tutto ciò che ha fatto”. “Una stagione bella e intensa” quella che vive nei ricordi di Cristian Pardossi, che con Bertoncini ha condiviso una legislatura in giunta. “Rivedo i tuoi occhi pieni di orgoglio nel ricordare l’impegno politico di tuo padre, democristiano di sinistra, scomparso quando eri molto piccolo – scrive Pardossi – ma alla fine erano molti di più i punti che ci accomunavano, nel lavoro amministrativo a fianco di Umberto Marvogli e spesso anche nelle questioni politiche più generali”.

Anche il Partito Democratico di Castelfranco di Sotto piange la scomparsa del suo iscritto Antonio Bertoncini già consigliere comunale e assessore allo sport e sociale. “Per ben 15 anni – lo ricordano i dem – dal 2004 al 2019, ha ricoperto vari ruoli all’interno del consiglio comunale con tenacia e passione. Antonio viveva appieno il suo paese, sia nelle contrade che nel modo associativo sportivo, e passare qualche ora insieme a lui voleva dire essere travolti dalla passione dei suoi racconti La morte improvvisa dovuta ad una male repentino che nel giro di poche settimane non ha lasciato scampo ad Antonio, ci rende oggi tutti più tristi ed increduli.  Porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla moglie, ai figli e ai familiari”.

Se ne va anche un grande amico dello sport locale. Di quelli che ci puoi contare anche e soprattutto quando le cose non vanno come vorremmo, nei continui alti e bassi delle piccole realtà dilettantistiche. E’ un po’ questo il ritratto che viene fuori in queste ore dalla miriade di ricordi e commozione che all’ex assessore allo sport e all’associazionismo, ma soprattutto al passionista sfegatato di quel mondo, stanno tributando le tante associazioni sportive del territorio: dall’Asd Pallavolo al Team Karate Nava, dai “Frogs” della pallacanestro Castelfranco all’Acqua Team Nuoto Cuoio. Senza dimenticare il Palio dei Barchini, che Bertoncini servì fin dalla prima ora fra le file dei giallo neri di San Michele.

“Quando il Palio attraversò un momento davvero difficile, ormai circa 15 anni fa, lui c’era e fu decisivo nell’aiutarci a riprendere le redini in mano – ricorda Paolo Nuti, presidente dell’associazione Palio – Era uno dei tanti modi con cui voleva bene al paese”.

“Quando nacque la contrada lui c’era – ricorda Sergio Taddei – Con lui ed altri mettemmo su la San Michele. Era una presenza fissa alla sfilata. Ci saremo anche noi a dargli l’ultimo saluto, con il gonfalone del Palio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.