Quantcast

Studente morto carbonizzato: sequestrata la camera

Gli inquirenti stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere vicine al luogo del ritrovamento del corpo senza vita

E’ stata posta sotto sequestro la camera di Francesco Pantaleo nell’appartamento dove viveva con altri due ragazzi per acquisire nuovi elementi

Il palazzo dove viveva si trova nelle vicinanze della facoltà di ingegneria informatica, facoltà, questa, dove il giovane originario di Marsala, in Sicilia era iscritto.

In quella casa Francesco aveva vissuto, e studiato, durante i mesi di lockdown.

L’autopsia, che dovrà far luce se il ragazzo si sia suicidato oppure sia stato ucciso, sarà eseguita il prossimo martedì

Accanto al corpo senza vita, confermano gli inquirenti, non sono state trovate tracce di combustibili e contenitori e il corpo non presenterebbe ferite evidenti.

Intanto si attendono conferme dalle telecamere di sorveglianza, pubbliche e private dalle quali potrebbero arrivare ulteriori indizi. I carabinieri le stanno esaminando.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.