Quantcast

Maltrattamenti in famiglia, in due non potranno avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle ex

Vessazione e umiliazioni continue ai danni di due donne che alla fine hanno deciso di denunciare

Nei primi giorni del mese di luglio, il commissariato di Pontedera ha avviato una duplice attività d’indagine per maltrattamenti in famiglia.

L’attività era partita da denunce presentate da donne che descrivevano in maniera minuziosa le vessazioni ed i maltrattamenti che erano costrette a subire da tempo. In entrambi i casi, l’attività investigativa ha consentito di appurare come gli indagati obbligassero le rispettive compagne conviventi a subire, usando in talune situazioni anche violenza fisica, afflizioni e pesanti umiliazioni.

La delicata e complessa attività investigativa effettuata dal personale della squadra di polizia anticrimine, ha permesso di raccogliere numerosi elementi di prova, a seguito dei quali l’autorità giudiziaria ha disposto a carico di entrambi i responsabili l’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle parti offese e il divieto di comunicare con ogni mezzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.