Quantcast

Litorale pisano sotto la lente di ingrandimento: due denunce e controlli a tappeto anche nei locali

Impegnate pattuglie della polizia, dei carabinieri, della guardia di finanza e della polizia municipale

Nella serata di ieri (7 agosto) e per l’intera nottata sul litorale pisano si sono svolti servizi straordinari interforze di controllo del territorio, con la partecipazione di pattuglie della polizia, dell’arma dei carabinieri, della Guardia di finanza e della municipale, con il coordinamento di un commissario della questura e di un luogotenente dell’arma, per rispondere alle richieste di maggior sicurezza provenienti da cittadini e opinione pubblica e per assicurare il rispetto e la corretta applicazione delle disposizioni impartite per il contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto.

Nell’ambito del servizio sono stati effettuati posti di controllo sulle principali strade del litorale e controlli in alcuni esercizi pubblici.

Sono state identificate 82 persone e controllati 30 veicoli e sei esercizi pubblici.

Denunciate due persone: uno straniero, trovato a vendere merce con marchi contraffatti sul lungomare a Marina di Pisa e un italiano proveniente da una provincia limitrofa, fermato ad un posto di controllo in apparente stato di ebbrezza che si è rifiutato di sottoporsi all’alcoltest.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.