Quantcast

Sequestro di persona e tratta di esseri umani, in cella una 48enne

Era ricercata dopo la condanna definitiva

Rintracciata e tratta in arresto da una pattuglia della Squadra Volanti della Questura, in collaborazione con la Polizia Penitenziaria, una 48enne originaria della ex Jugoslavia, già residente al campo nomadi di via dell’Idrovora, ricercata dal maggio del 2019 perché colpita da un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Corte di Appello di Firenze a seguito di condanna, confermata in Appello e divenuta irrevocabile, a circa 5 anni e 9 mesi di reclusione.

La donna, secondo quanto ricostruito, era stata coinvolta a pieno titolo in una complessa indagine svolta nell’ autunno del 2010 dalla Squadra Mobile della Questura di Pisa, che a seguito di denuncia di rapimento da parte del padre in Kosovo, veicolata in Italia tramite l’ Interpol, aveva rintracciato una 15enne al campo Nomadi di Coltano. La giovane tra le lacrime aveva confessato di essere stata rapita da una coppia di connazionali in patria e di essere stata condotta con la forza al campo Nomadi di Coltano, dove era stata ridotta in schiavitù e ripetutamente violentata. Al termine dei riscontri raccolti dagli investigatori della Polizia di Stato, sotto il coordinamento della procura della Repubblica-Dda di Firenze, il 26 ottobre 2010 furono arrestai 6 cittadini della ex Jugoslavia, tutti residenti a Coltano, per i reati di tratta di esseri umani, sequestro di persona, riduzione in schiavitù e violenza sessuale. Divenuta definitiva la condanna, la donna per oltre due anni si era data alla latitanza, per poi essere rintracciata, tratta in arresto e condotta al carcere don Bosco dove sconterà il suo debito con la giustizia italiana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.