Quantcast

Scintille dalla macchina per la trinciatura dell’erba provocano un incendio: denunciato un agricoltore

L'episodio, ricostruito dai carabinieri forestali, al confine fra i comuni di Castelfiorentino e San Miniato

Militari della stazione dei carabinieri forestali di Empoli sono intervenuti su una segnalazione di incendio boschivo a Meleto, nel territorio del comune di Castelfiorentino, constatando che l’incendio aveva interessato campi incolti, in parte ripuliti, e l’area boscata limitrofa, sconfinando anche nel comune di San Miniato.

Eseguiti gli accertamenti per appurare l’area d’insorgenza dell’incendio, l’hanno individuata ai margini della strada, in una zona dove erano state iniziate le operazioni di ripulitura dei terreni agricoli con il trinciastocchi. Il fuoco aveva oltrepassato la strada e si era sviluppato su entrambi i lati della stessa.

È stata effettuata una ricognizione dei luoghi, in particolare nella zona individuata quale origine del fuoco ma non è stato trovato alcun innesco o ordigno che facesse pensare ad una accensione intenzionale. Non sono state rinvenute tracce di altri abbruciamenti.

Considerato che l’utilizzo di macchinari e attrezzi agricoli con organi rotanti, al contatto con il terreno possono produrre scintille in grado di originare il fuoco, al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo degli incendi, visto che l’area di insorgenza dell’evento si trovava in corrispondenza di un campo appena trinciato, i militari hanno stabilito che l’incendio fosse partito accidentalmente da una scintilla originata dall’impiego del macchinario.

Da ulteriori indagini, i carabinieri forestali hanno identificato il responsabile delle operazioni agricole condotte sui terreni da cui era partito l’incendio. Lo stesso ha ammesso di essere passato con la trinciatrice nella zona d’insorgenza del fuoco circa un quarto d’ora prima di notare il fumo.

La superficie interessata dall’incendio è risultata essere di più di ventimila metri quadrati, estesa tra terreni nel comune di Castelfiorentino ed altri nel Comune di San Miniato.

La pratica agricola di trinciatura, necessaria per l’eliminazione di erba incolta, è fortemente sconsigliata nel periodo estivo durante le ore più calde della giornata, ed evitato del tutto in presenza di vento, quando il rischio incendi è elevato. L’uomo aveva adoperato la trinciatrice in una fascia oraria calda e in una giornata ventosa.

Il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria per incendio boschivo colposo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.