Quantcast

Traffico di rifiuti, arresti anche in provincia di Pisa

A finire in manette nell'indagine condotta dai Forestali sotto la direzione della procura di Venezia anche cittadini della provincia di Pisa

Traffico di rifiuti, maxi blitz in Toscana.

I carabinieri hanno sequestro società, immobili e conti correnti per un valore di alcuni milioni di euro nell’ambito di un’operazione condotta dai Forestali che ha smantellato un’associazione a delinquere specializzata nel traffico illecito di rifiuti e creazione di società ‘cartiere’ nate all’unico scopo di movimentare denaro e generare false fatture e rimborsi Iva inesistenti.

Dieci gli arresti, su ordine della procura di Venezia. In manette anche cittadini della provincia di Pisa, oltre che Belluno, Treviso, Padova, Napoli e Avellino. Dieci gli indagati con ruoli meno gravi nell’organizzazione.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.