Quantcast

Fanno esplodere il bancomat e fuggono con un bottino di 40mila euro

Il colpo stanotte alle Poste di Ponte a Egola. Caccia ai banditi riusciti a dileguarsi

La banda del bancomat torna a colpire nel comprensorio del Cuoio. Ancora una volta è il territorio di San Miniato a venire preso di mira. Questa notte, a Ponte a Egola, un boato ha fatto svegliare i residenti: i malviventi hanno fatto esplodere il  bancomat dell’ufficio postale a Ponte a Egola per poi darsi alla fuga.

Un colpo che, stando alle prime informazioni, ha fruttato alla banda dei malviventi, circa 40mila euro.

Il copione ultizzato dalla gang è ormai ben collaudato: i ladri avrebbero saturato di gas il locale del bancomat provocando una esplosione. L’onda d’urto ha sventrato il forziere che è stato ripulito dai malviventi prima di darsi alla fuga.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, e ora è caccia aperta ai banditi. Fin dalle prime ore del mattino sono stati allestiti posti di blocco in tutta la zona ma le ricerche al momento non hanno dato l’esito sperato. Al vaglio dei carabinieri anche le telecamere di video sorveglianza. La banda entrata in azione questa notte potrebbe essere la stessa che alcuni giorni fa ha colpito alle Poste di San Miniato e in una banca a La Scala.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.