Quantcast

Spaccio in centro a Pisa, polizia municipale porta all’arresto di due pusher

Agenti in borghese in azione fra piazza delle Vettovaglie e Lungarno Pacinotti

Proseguono i controlli serrati da parte della polizia municipale di Pisa con operazioni mirate all’arresto di spacciatori in centro storico. Nel pomeriggio di ieri (14 ottobre) sono stati colti in flagranza di reato due spacciatori, a pochi minuti l’uno dall’altro.

Alle 18,25 due agenti in borghese sedute ad un tavolino di piazza Vettovaglie, coadiuvate da un’altra agente che seguiva la scena dalle telecamere della centrale operativa, hanno osservato l’arrivo di un uomo, già arrestato nel mese di agosto dalla polizia municipale per spaccio nella stessa piazza, che si è seduto ai tavolini di un noto locale e ha incontrato un giovane cliente a cui ha ceduto una dose di hashish al prezzo di 5 euro. A quel punto è intervenuta immediatamente la squadra di agenti in bicicletta già predisposta nelle vicinanze che, dopo un breve tentativo di fuga, ha permesso l’arresto dello spacciatore.

Immediatamente è scattata la perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo, dove gli agenti accompagnati dal cane antidroga Lady, hanno scovato uno zainetto con dentro 9 panetti di hashish, per un peso complessivo di un chilo. Lo spacciatore è stato condotto direttamente nel carcere Don Bosco su disposizione del pubblico ministero, in attesa dell’udienza di convalida.

Pochi minuti più tardi le stesse agenti hanno segnalato la presenza di un altro spacciatore, sulle spallette di Lungarno Pacinotti, in fase di contrattazione con una giovane ragazza, osservando lo scambio tra i due: due dosi di marijuana in cambio di 10 euro. Immediatamente arrestato dagli agenti in bicicletta, l’uomo, irregolare sul territorio italiano e senza fissa dimora, è stato trovato in possesso di 13 dosi di cocaina confezionate e pronte alla vendita e di una decina di barrette di hashish. Processato per direttissima è stato condannato alla pena di 8 mesi di reclusione e mille euro di multa. In quanto non regolare sul territorio italiano, l’uomo è stato accompagnato presso l’ufficio immigrazione della questura per essere espulso dal territorio italiano.

“Dal 30 luglio ad oggi – commenta il sindaco di Pisa Michele Conti – la polizia municipale ha effettuato ben 26 arresti, di cui 23 per spaccio di stupefacenti, 2 per resistenza e violenza al pubblico ufficiale e 1 per furto aggravato. Come dimostrano i numeri, la polizia municipale negli ultimi mesi ha impresso un notevole giro di vite nei controlli in centro storico, con un’azione mirata a cogliere sul fatto gli spacciatori ed arrestarli per consegnarli nelle mani della giustizia e permetterne l’espulsione, quando esistono le condizioni. Mi congratulo con tutti gli agenti impegnati nelle operazioni per l’efficiente attività di indagine, osservazione e intervento immediato, che presuppone un ottimo lavoro di squadra, grande professionalità e dedizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.