Quantcast

Spacciatore in manette dopo il blitz in pineta

Catturato dai carabinieri forestali che stavano effettuando controlli

Stavano svolgendo un servizio di controllo del territorio e di lotta al fenomeno del bracconaggio venatorio nelle pinete del litorale pisano, quando si sono trovati davanti una vera e propria attività di spaccio di droga all’interno del bosco. E’ stato così  che  i carabinieri forestali hanno fatto scattare le manette in pineta a Tirrenia.

Lo spacciatore, uno straniero di 37 anni, è stato arrestato, mentre l’acquirente ha fatto in tempo ad allontanarsi percorrendo a bordo di uno scooter il sentiero antincendio del Parco. L’extracomunitario è stato sorpreso con diverse dosi di cocaina, già confezionata pronta allo spaccio, attrezzatura per la pesa della sostanza, 700 euro provenienti dall’attività illecita appena svolta e due cellulari. Lo straniero, accortosi della presenza dei militari, ha provato a darsi alla fuga all’interno della fitta vegetazione, ma è stato raggiunto e arrestato dai militari. Le sostanze stupefacenti, il denaro, i due cellulari e la bilancina usata per pesare la cocaina sono stati posti sotto sequestro. Le operazioni si sono svolte con l’ausilio dei Carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Pisa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.