Quantcast

Inchiesta Keu, striscioni appesi sui muri nella notte: “La verità non si sotterra” foto

Attacco alla Regione: "Giani, dimettiti"

“Inchiesta Keu: la verità non si sotterra”. Recita così uno degli striscioni apparsi nella notte sui muri in diversi luoghi pubblici, sia a Santa Croce sull’Arno, fulcro come è noto dell’indagine della Dda sullo smaltimento dei fanghi delle concerie, sia a Montopoli.

Scritte a caratteri cubitali che hanno anche un mirino politico: in primis il presidente della Regione, Eugenio Giani, invitato a dimettersi dagli autori delle scritte, al momento non ancora rivendicate.

Il clima, è chiaro, torna ad essere teso nel territorio del Cuoio e negli ultimi giorni si sono moltiplicati gli appelli e i gridi di allarme alla Regione per fare il punto della situazione e chiarire come si sta intervenendo con le bonifiche dei siti contaminati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.