Quantcast

Assessore, medico e presidente della Società della Salute: Pisa perde la dottoressa Gambaccini foto

Il cordoglio delle istituzioni e di tanti cittadini

Aveva soltanto 49 anni. Nella notte appena trascorsa, quella tra 21 e 22 ottobre, è morta l’assessora al sociale del Comune di Pisa Gianna Gambaccini, medico neurologo dell’Ausl Toscana Nord Ovest e presidente della Società della Salute Zona Pisana.
“Una donna gentile, vivace e generosa”, la ricordano oggi in moltissimi e, poi, “Un’amministratrice instancabile e competente”. Una combattente per tutti, scritta al partito della Lega.

Così il sindaco di Pisa, Michele Conti, ricorda l’assessora: “Gianna è stata e sarà ricordata come una persona speciale. Lascia un vuoto enorme in tutti noi. Le sue competenze professionali sono state un bene prezioso per il lavoro che ha svolto per la nostra città, al servizio della nostra comunità. Ma più di ogni altra cosa le sue doti umane le hanno permesso di aiutare gli altri, soprattutto i fragili e i più deboli, di affrontare le difficoltà senza scoraggiarsi, di trascinare chi ha avuto il privilegio di starle vicino nell’entusiasmo dei nuovi progetti. Lo ha saputo fare fino a ieri, presente in giunta con noi a programmare le attività dei prossimi mesi. In questi mesi ha affrontato una malattia terribile e improvvisa: con forza, coraggio e ottimismo. Nel suo ricordo proseguiremo il percorso che abbiamo fatto insieme fino ad adesso. Ora è il momento della preghiera e del cordoglio che voglio estendere a nome mio, della Giunta e della città alla famiglia e a tutti coloro che le hanno voluto bene, con il pensiero rivolto a Biagio e Camilla che hanno dovuto salutarla troppo presto”.

“È una notizia terribile – per l’assessore regionale Alessandra Nardini – Con Gambaccini siamo sempre state su posizioni distanti, talvolta perfino opposte, oggi la sua scomparsa mi colpisce profondamente. Pisa perde una donna impegnata e appassionata e ci attraversa un sentimento profondo di cordoglio per una vita che si è interrotta troppo presto. Alla famiglia, alle persone a lei care e alla Lega di Pisa le mie più sentite condoglianze”.

“Ho appreso la triste notizia – ha detto Giuseppe Sardu, presidente di Acque Spa – A nome mio personale anzitutto e di Acque porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e all’amministrazione comunale per questa durissima perdita”.

Anche la Fondazione Stella Maris piange la scomparsa di Gianna Gambaccini. “In questo momento di dolore – è il ricordo del presidente Giuliano Maffei – mi piace pensare che la dottoressa Gianna Gambaccini sia ‘rinata al cielo’ perché solo questa visione rende merito a una brava persona che con passione e competenza ha messo a disposizione di tutti noi il suo saper far e, soprattutto, il suo cuore per il miglioramento del bene comune. Grazie Gianna, da lassù continui a seguirci con l’affetto di sempre, noi la ricorderemo con la preghiera. Sentite condoglianze ai familiari, all’Amministrazione comunale di Pisa, all’Asl e alla Società della salute”.

“Mi ha colpito e addolorato – ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – la notizia della prematura scomparsa di Gianna Gambaccini, una donna competente e appassionata, che fino all’ultimo ha offerto il suo impegno di amministratore alla comunità pisana. Sono vicino alla sua famiglia, che subisce una perdita insopportabile e alla città”.

“Siamo profondamente colpiti dalla notizia – spiegano il commissaria provinciale Valeria Valente e il capogruppo Pd in consiglio a Pisa Matteo Trapani -. Un annuncio, quello di oggi, che nessuno in città si aspettava e avrebbe voluto avere. Esprimiamo a nome di tutta la comunità del Partito Democratico e del gruppo consiliare le nostre più sincere e sentite condoglianze alla famiglia e alla Lega di Pisa oggi colpita da una perdita incolmabile”.

“Voglio esprimere il mio personale cordoglio e quello di tutto il Consiglio regionale della Toscana – ha detto il presidente Antonio Mazzeo – ai familiari, amici, colleghe e  colleghi di giunta e del suo partito, per la scomparsa di  Gianna Gambaccini, assessora del Comune di Pisa. Con Gambaccini  se ne va infatti una parte importante della  vita politica e istituzionale pisana e toscana”.

“Dal 2006 – ricorda l’Azienda Usl Toscana nord ovest – Gambaccini ricopriva il ruolo di dirigente medico dell’Unità operativa di Neurologia all’ospedale Lotti di Pontedera, incarico che aveva raggiunto dopo aver conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia, la specializzazione in Neurologia e il dottorato di ricerca all’Università di Pisa. Nel corso della sua carriera si è dedicata prevalentemente allo studio delle malattie neuro degenerative, diventando punto di riferimento per pazienti con malattia di Parkinson e demenza. Più recentemente aveva esteso il proprio interesse alle malattie cerebro vascolari partecipando attivamente alla implementazione della terapia fibrinolitica nel trattamento dell’ictus in pazienti della Zona Valdera Alta Val Di Cecina. Dal luglio del 2018 ha svolto il ruolo di assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa e dall’ottobre del 2018 è stata presidente della Società della Salute della Zona Pisana, continuando anche in questa veste ad offrire la propria competenza per la gestione dei pazienti con malattie neuro degenerative”.

“La notizia della scomparsa della dottoressa Gambaccini ci ha riempito di dispiacere e tristezza – dice Maria Letizia Casani, direttore generale dell’Ausl Toscana nord ovest – e desidero esprimere alla famiglia di Gianna e ai suoi affetti più cari, l’adorata figlia Camilla e il marito Biagio, la vicinanza mia personale e quella di tutta l’Azienda. Di Gianna abbiamo potuto apprezzare l’impegno e la dedizione che metteva sia nella propria professione di medico che nell’incarico di amministratore pubblico”.

A ricordare la dottoressa Gambaccini sono anche i colleghi dell’ospedale “Lotti” di Pontedera nella persona del direttore di presidio Luca Nardi, del direttore dell’Unità operativa Neurologia Renato Galli, del coordinatore tecnici neurofisiopatologia Grazia Castellani, del coordinatore infermieristico Catia Guidi, e tutto il personale tecnico, medico e infermieristico con i colleghi di tutte le altre unità operative.

La camera ardente è allestita nella sala del Commiato della Pubblica assistenza di Pisa (via Bargagna a Cisanello). I funerali si svolgeranno lunedì (25 ottobre) alle 14,30 alla chiesa parrocchiale della Sacra Famiglia (via Enrico Pistolesi a Cisanello). La bandiera della città di Pisa in Palazzo Gambacorti è stata posta a mezz’asta in segno di lutto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.