Quantcast

Deve scontare due anni per estorsione con metodo mafioso, in carcere 38enne

L'arresto arriva in esecuzione dell’ordinanza dell’ufficio di sorveglianza di Pisa per cumulo di pene

Più informazioni su

Doveva scontare una pena a due anni di reclusione per reati di estorsione aggravata con aggravante del metodo mafioso, porto d’arma illegale, lesioni, risalenti all’anno 2011. È stato arrestato nel pomeriggio di ieri (2 novembre) dal personale della squadra anticrimine del commissariato  di Viareggio un 38enne, residente a Viareggio, già conosciuto alle forze dell’ordine.

L’arresto arriva in esecuzione dell’ordinanza dell’ufficio di sorveglianza di Pisa. L’uomo era già detenuto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico nella sua abitazione a Viareggio. La nuova ordinanza è stata emessa in relazione al cumulo di pene concorrenti della procura generale di Firenze per un totale di due anni di reclusione.

Dopo le formalità di rito l’uomo è stato condotto al carcere di Massa Carrara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.