Quantcast

Palio di Buti, manca ancora l’ufficialità per l’edizione 2022

Traballa l'annata paliesca

Sembra non presentarsi sotto una buona stella il 2022 per gli appassionati dei Palii. Mentre quello in programma a Buti il 23 gennaio non ha ancora ottenuto il via libera nonostante il recente incontro conviviale tra l’amministrazione comunale, il seggio e i rappresentanti della contrade per motivi inerenti le eventuali future disposizioni anti Covid19, il Palio della Costa Etrusca, che si corre per tradizione nel giorno di pasquetta sulla spiaggia di san Vincenzo non ci sarà, e forse neppure negli anni a venire.

La decisione è stata comunicata direttamente dal neo sindaco Paolo Ricucci, eletto lo scorso 3 ottobre alla guida della località balneare in provincia di Livorno, e non è legata al Covid19. Il motivo, ha precisato lo stesso neo primo cittadino è riconducibile ad un impegno preso con i cittadini: quello di tutelare la spiaggia.

Il palio della Costa Etrusca, unico nel suo genere, si corre infatti sulla spiaggia di San Vincenzo che nel giorno di pasquetta viene trasformata in una pista in rettilineo percorsa dai cavalli in andata e ritorno al punto di partenza con batterie e finale.

La manifestazione era già stata interrotta sul finire degli anni 90 per i lavori relativi alla costruzione del porto turistico che ha sottratto già buona parte di spiaggia. Nel 2018 la manifestazione era stata riproposta ed anche con un discreto successo. Ieri la doccia fredda per gli appassionati dei Palii ed addetti ai lavori che si vedono sottrarre una della manifestazioni più importanti e suggestive dell’annata paliesca nazionale, la seconda in ordine cronologico dopo quella di Buti.

Per l’amministrazione comunale di San Vincenzo, ha precisato sempre il sindaco, la rinuncia a correre il palio sulla spiaggia è stata ritenuta una delle prime azioni concrete per la tutela del territorio e relativa sua valorizzazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.