Quantcast

Questura di Pisa, promosso il vicario Simonelli

Adesso è dirigente superiore. Stilli e Orsini nuovi commissari capo

La Questura di Pisa si conferma fucina di promozioni per i funzionari che dirigono le varie articolazioni, a riprova che la piazza pisana è considerata di spessore dal dipartimento della pubblica Sicurezza, si sul fronte del contrasto alla criminalità che nella gestione dell’ ordine e della sicurezza pubblica. Nell’ ultimo consiglio di amministrazione è stata decisa la promozione a dirigente superiore (qualifica che prelude ad un incarico da questore o da dirigente di compartimento) di 10 primi dirigenti della polizia di Stato di tutta Italia: tra questi, è stato promosso il vicario del Questore di Pisa, Giuseppe Simonelli, che dunque a breve lascerà la Questura per incarichi superiori.

Originario del frusinate ma forlivese di adozione, 58 anni, il dottor Simonelli si è distinto per l’equilibrio e la grande professionalità quotidianamente dimostrata, derivante dalla lunga esperienza maturata nei variegati settori della polizia di Stato: ha infatti prestato servizio al centro di addestramento per le specialità della polizia di Cesena, la polizia stradale di Cesena Ravenna e Rimini e la Questura di Forlì – Cesena, maturando collaborazioni con organizzazioni internazionali di polizia quali Frontex e Cepol in qualità di relatore a seminari in Italia ed all’ estero. Ha maturato significative esperienze nella gestione dei servizi di ordine pubblico, ed è stato capo delegazione italiana alla finale di Champions League di Madrid, nel maggio 2021. E’ stato infine Vicario del Questore in ben 3 sedi: Verbania, Forlì-Cesena e Pisa.

Promossi inoltre a commissario capo due commissari della Questura: Maurizio Stilli, 58enne in forza alla Divisione Polizia Anticrimine della Questura pisana, in precedenza in servizio a Livorno e a Genova. A Pisa è stato in forza alla Digos dal 1995 al 2002, per poi essere assegnato alla attuale Divisione. E’ particolarmente esperto nei settori dell’ Antimafia e delle Misure di prevenzione, tanto da esserne anche docente nell’aggiornamento professionale per i colleghi della Questura. Sandra Orsini, 55enne colonna dell’ufficio investigativo della questura, la Squadra Mobile, dove presta ininterrottamente servizio dal 1995: prima ancora, ha svolto servizio presso la Questura di Livorno e, a Pisa, all’ Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. E’ particolarmente esperta nella gestione dei reati di genere, contro la persona ed i minori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.