Quantcast

Evade le tasse per 15mila euro: controlli del Roan di Livorno in uno stabilimento balneare di Marina di Pisa

L’attività ispettiva delle fiamme gialle ha visto anche la collaborazione del Comune di Pisa e della Sepi

Evasione fiscale di tributi locali per oltre 15mila euro da parte di uno stabilimento balneare sul litorale pisano. È quanto hanno scoperto i finanzieri del Roan di Livorno al termine di un ordinario controllo svolto a tutela del demanio marittimo, delle entrate dello Stato e delle finanze locali.

Le fiamme gialle livornesi, nel monitorare il corretto uso del demanio ed i titoli edilizi delle strutture presenti sull’arenile, hanno verificato che lo stabilimento controllato non aveva provveduto all’obbligatorio aggiornamento catastale conseguente alla realizzazione dei lavori di ristrutturazione ed ampliamento, sottraendo tali superfici dal calcolo del dovuto tributo locale.

Pertanto al termine dell’attività ispettiva, che ha visto anche la collaborazione del Comune di Pisa e della Sepi (Società Entrate di Pisa), è stato rilevato che la società aveva evaso nel corso del periodo sottoposto a controllo l’Imu per un totale di 15.000 euro a cui si dovranno aggiungere le previste sanzioni di legge.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.