Quantcast

Spacciatore rintracciato a Pisa e portato in cella

I poliziotti lo hanno circondato bloccandone la fuga: aveva il divieto di dimora

La sezione catturandi della squadra mobile della questura di Pisa ha rintracciato e arrestato, durante un servizio in abiti civili antispaccio nel centro storico, un cittadino di 26 anni di origine tunisina, con precedenti per stupefacenti.

L’uomo, in conseguenza di un precedente arresto per spaccio di stupefacenti in zona Vettovaglie, era stato sottoposto dal gip del tribunale pisano al divieto di dimora, misura cautelare ritenuta adeguata per allontanarlo dalla piazza di spaccio. Il nordafricano invece aveva eluso la misura ed era stato pizzicato dal personale della narcotici a girovagare in centro storico e riconosciuto dai poliziotti, che avevano informato per iscritto il giudice che, constatata la riottosità dell’ uomo al rispetto del provvedimento, ne ha ordinato la cattura, e il suo trasferimento al carcere.

Ieri pomeriggio (27 novembre) pertanto i poliziotti appostati in zona lo hanno individuato nei vicoli a ridosso della torre del Campano, lo hanno circondato bloccandone la via di fuga e portato in ufficio, dove è stato tratto in arresto e successivamente trasferito in carcere al Don Bosco.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.