Quantcast

Covid e green pass rafforzato: a Pisa e in provincia il piano della prefettura per i controlli

I controlli saranno eseguiti da tutte le forze dell'ordine

Il prefetto di Pisa Maria Luisa D’Alessandro ha adottato ieri, 3 dicembre 2021, ai sensi dell’articolo 7 del decreto legge 26 novembre 2021 172, e conformemente alle indicazioni contenute nella circolare del ministero dell’Interno del 2 dicembre scorso, il piano per l’effettuazione dei controlli relativi al rispetto delle disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il documento di pianificazione, pubblicato sul sito istituzionale della prefettura, è stato concordato in sede di Cosp, a cui hanno preso parte anche i sindaci della provincia e i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli altri enti competenti. I controlli riguarderanno il rispetto di tutte le misure di contenimento del Covid, anche con riferimento alle principali novità introdotte recentemente dal governo, quali il possesso del green pass rafforzato necessario per l’accesso a determinate attività o servizi, tra cui i ristoranti al chiuso, le discoteche, gli stadi e i palazzetti dello sport e gli spettacoli aperti al pubblico.

Il green pass base, ottenibile mediante tampone negativo, diventa, invece, indispensabile per usufruire, tra l’altro, del servizio di trasporto pubblico locale e ferroviario (regionale e interregionale ), nonché per accedere agli alberghi e alle altre strutture ricettive e agli spogliatoi delle strutture sportive. Per assicurare l’effettivo rispetto degli obblighi saranno intensificati dal prossimo 6 dicembre, con cadenza giornaliera, le attività di controllo previste dal piano, che saranno svolte su tutto il territorio provinciale dalla polizia di Stato, dai carabinieri , dalla guardia di finanza, dalle polizie locali e dalla polizia provinciale, sulla base di specifiche ordinanze emanate dal questore di Pisa.

Con tali controlli si intende favorire il rispetto della normativa anti Covid, la cui puntuale osservanza rappresenta la soluzione cardine ed ineludibile per rafforzare le primarie esigenze di tutela della salute pubblica e non rendere vani i sacrifici finora sopportati dalla collettività.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.