Quantcast

Aggredito a pugni e con un’arma in viale Gramsci: si cerca il responsabile

L'uomo è fuggito nella zona della stazione e ha fatto perdere le sue tracce alla polizia

Doppia aggressione ai danni di un 25enne nella serata di ieri a Pisa.

Alle 23 la centrale del 118 ha ricevuto la segnalazione di una persona aggredita con un’arma in viale Gramsci.

L’operatore della sala operativa della questura, acquisita una sommaria descrizione dei fatti, ha inviato una pattuglia in soccorso del ferito ed una seconda pattuglia alla ricerca dell’aggressore, ipotizzando come via di fuga il lato opposto al centro città, dunque la stazione ovvero viale Corridoni. Il primo equipaggio ha preso contatti con la vittima, un 25enne di origine tunisina già conosciuto alle forze dell’ordine che ha riferito di essere stato aggredito, per motivi a lui sconosciuti, da un suo coetaneo e connazionale, che prima lo ha colpito con un pugno all’esterno di un esercizio commerciale in via Corridoni, poi successivamente in strada lo ha affrontato nuovamente per sferrargli un colpo al capo con un oggetto contundente, tanto da procurargli una ferita lacero contusa al cuoio capelluto per cui è stata refertata una prognosi di 10 giorni.

L’altro equipaggio ha intercettato l’aggressore alla stazione. Questi prima di essere raggiunto, accortosi della volante, si è dato a precipitosa fuga all’interno della stazione. Nonostante le ricerche congiunte con i colleghi della polizia ferroviaria ha fatto perdere le sue tracce, fuggendo probabilmente dal nuovo sottopasso che porta in via dei Cappuccini. La vittima è stata portata all’ospedale di Cisanello dove è stato medicato e dimesso con prognosi 10 giorni per ferita lacerocontusa al cuoio capelluto.

L’aggressore, volto noto ai poliziotti, è stato denunciato in stato di temporanea irreperibilità per il reato di lesioni aggravate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.