Quantcast

Fucecchio seconda solo a Empoli per numero di incidenti, i numeri della Municipale per san Sebastiano foto

Velocità e distrazione le cause principali. Denunciate 70 persone per violazione della quarantena

Con una cerimonia riservata, ieri 20 gennaio la polizia municipale dell’Unione dei comuni dell’Empolese Valdelsa ha celebrato il patrono san Sebastiano.

La santa messa è stata celebrata alla Collegiata di Empoli. Presenti, tra gli altri, il comandante Massimo Luschi, i comandanti territoriali e ai rappresentanti militari e delle forze dell’ordine. L’ufficiale Manuela Bagnoli ha letto la preghiera del vigile urbano nell’ultimo patrono in servizio: tra un mese sarà in pensione. Riducendo ancora il numero già esiguo di agenti: sono circa 80, ne servirebbero almeno un centinaio.

L’occasione è stata anche per raccontare un anno di Municipale. Partita dalla novità: i controlli legati al coronavirus. Denunciate 70 persone per violazione della quarantena, 138 le multe per mancata esibizione del green pass, del distanziamento e scorretto uso della mascherina.

Gli agenti sono stati impegnati in 607 incidenti, 4 dei quali con esito mortale: 3 a Empoli, uno a Capraia e Limite. L’uso del cellulare alla guida resta, sottolinea la Municipale, una delle cause principali di distrazione alla guida. Che è la prima causa di incidenti insieme alla velocità troppo alta. Il numero più alto di incidenti sono successi sulle strade di Empoli (236). Poi Fucecchio (88) e gli altri a seguire. In ben 15 episodi, chi ha provocato l’incidente è scappato.

Avrebbero potuto trasformarsi in incidenti, forse, almeno alcuni degli episodi che hanno portato gli agenti a elevare 71mila sanzioni amministrative: tra le violazioni al codice della strada circa 100 sono per uso improprio del telefono cellulare. Oltre 50 per le cinture di sicurezza non allacciate, 10 genitori trasportavano i figli non in sicurezza.

Nel 2021 inoltre sono stati scoperti 560 veicoli senza assicurazione. Ritirate anche 17 patenti per guida pericolosa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.