Over 50, scatta l’obbligo vaccinale dal 1 febbraio

I controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate. Multe da 600 a 1500 euro per chi evade le norme

Tra due giorni, dal prossimo 1 febbraio, entra il vigore l’obbligo del vaccino anti Covid per gli over 50, e il conseguente super green pass per i lavoratori sia del pubblico che del privato.

Da 1 giorno del mese prossimo, quindi, gli over 50 dovranno mettersi in regola con la vaccinazione, come stabilito dal governo con il decreto legge dello scorso 7 gennaio 2022, che resterà in vigore fino al 15 giugno 2002, con tre dosi.

Restano ovviamente esclusi dall’obbligo vaccinale gli over 50 guariti dal Covid da meno di sei mesi, che dovranno mettersi in regola alla scadenza del semestre, e chi, per motivi di salute, da certificare da parte delle autorità sanitarie competenti, non può vaccinarsi.

Le sanzioni previste per chi evade l’obbligo scatta la multa di 100 euro, una tantum, e la sospensione non retribuita dal lavoro

Per chi cerca di aggirare l’obbligo e si presenta al lavoro senza vaccino e super green pass la multa oscilla da 600 a 1500 euro.

Ad effettuare i controlli sarà l’Agenzia dell’Entrate, incrociando i dati dell’anagrafe vaccinale, del sistema della tessera sanitaria e l’elenco dei residenti,

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.