Lavori in FiPiLi: dalla Regione altri 700mila euro

Stanziati su proposta dell’assessore alle infrastrutture e trasporti Stefano Baccelli

Un ulteriore finanziamento di 700mila euro  da destinare alla Città metropolitana per concludere i lavori di  sistemazione del dissesto sulla Fipili dopo l’evento franoso del 12 gennaio del 2021 che ha interessato il tratto nel Comune di Lastra  a Signa all’altezza del chilometro 10+500. Li ha appena stanziati la giunta di palazzo Strozzi Sacrati su proposta dell’assessore alle infrastrutture e trasporti Stefano Baccelli. Il nuovo stanziamento va ad aggiungersi agli oltre 4 milioni già erogati  dalla Regione sempre per l’evento franoso del 12 gennaio.

Soddisfatto il presidente Eugenio Giani: “Il nostro impegno per cercare di ridurre i disagi è massimo. Questo ulteriore stanziamento consente alla Città metropolitana di concludere gli interventi e quindi di migliorare la situazione dell’arteria stradale. La sicurezza sulle strade è un nostro impegno importante. Abbiamo infatti deliberato qualche giorno fa oltre 7milioni proprio da destinare alle strade regionali, esclusa la Fipili per i quali gli investimento sono a parte. E questo proprio per avere una rete stradale sicura per la Toscana”

“Dopo un’interlocuzione fra noi e la Città metropolitana- ha spiegato l’assessore Baccelli- abbiamo deciso questo ulteriore finanziamento. La Città metropolitana infatti ci ha trasmesso l’aggiornamento del quadro economico come richiesto precisandoci le nuove necessità in base alla suddivisione in stralci dei progetti. Il nostro obiettivo- sottolinea Baccelli- è fare presto e bene in modo da ridurre al minimo i disagi per i cittadini, limitando i danni che le chiusure al traffico sempre comportano”

Questo ulteriore finanziamento riguarda in particolare la fase 2 dei lavori I e quindi il  rifacimento del muro di sottoscarpa, sulla sistemazione di via di Carcheri/via delle Fonti e la sistemazione idraulica di tutto il versante.

Nel dettaglio i finanziamenti ricevuti sono stati finanziati in due  stralci, il primo presentava un costo complessivo di 2.269.252,04 euro, mentre il secondo  è stato di 1.915.202. Entrambe le trance di finanziamento sono state stanziate su capitoli dell’esercizio 2021 del bilancio regionale.

A queste  risorse vanno aggiunti anche 330 mila euro  erogati immediatamente dalla Regione per gli interventi di somma urgenza.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.