Beccato all’aeroporto di Pisa con 36500 euro non dichiarati nel bagaglio a mano

Il controllo al Galilei da parte di Adm e guardia di finanza

Ancora soldi non dichiarati, scoperti dai funzionari dell’Adm e dalla fiamme gialle all’aeroporto di Pisa.

Nell’ambito del contrasto alle violazioni della normativa valutaria, i funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Pisa, in servizio alla Sezione operativa territoriale dell’aeroporto Galilei” di Pisa, in collaborazione con il gruppo della guardia di finanza di Pisa, hanno rinvenuto denaro contante non dichiarato per un valore complessivo di 36.500 euro.

Il denaro è stato rinvenuto nel bagaglio a mano, occultato tra gli effetti personali di un cittadino russo con residenza in Estonia in partenza per la Polonia.

Il passeggero non si è avvalso del pagamento dell’oblazione immediata previsto dall’articolo 7 comma 1 del decreto legislativo  195/2008, quindi gli accertatori hanno provveduto al sequestro per un controvalore pari a 13.275 euro.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.