Pesca irregolare a Vecchiano, fermati dai guardiaparco

Segnalato all'autorità giudiziaria il comandante della barca

Si intensificano i controlli dei guardiaparco per il contrasto al bracconaggio ittico, anche in seguito ad alcune segnalazioni pervenute dai pescatori regolari. Nella notte appena trascorsa, tra 24 e 25 luglio, l’appostamento sul fiume Serchio, in località Case di Marina nel Comune di Vecchiano, ha dato i suoi frutti.

I guardiaparco hanno colto in flagrante una barca con due pescatori professionisti che stavano utilizzando reti a tramaglio. Si tratta di una tecnica solitamente adoperata per la pesca in mare e che per essere impiegata nelle acque interne del Parco deve essere richiesta ed autorizzata, come invece non avevano fatto i due fermati.

I guardiaparco, coadiuvati dalle guardie ambientali volontarie, hanno posto sotto sequestro la rete e comunicato all’autorità giudiziaria il nominativo del comandante dell’imbarcazione.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.