Maltempo, case evacuate a San Miniato. Danni al tetto del comune di Montopoli e allo stadio di Santa Croce fotogallery

La tromba d'aria ha attraversato un magazzino a Ponte a Egola

Una tromba d’aria ha investito parte della provincia di Pisa nella mattina di oggi 18 agosto. In pochi minuti, una violenta pioggia si è abbattuta anche sul comprensorio del Cuoio e il vento forte ha contribuito a tirare a terra rami e interi alberi. I venti soffiati a oltre 110 chilometri orari hanno anche spostato tegole e danneggiato tetti. Alcuni detriti sono finiti sui pali della luce e infatti diverse zone del territorio sono al momento senza corrente elettrica. A causa di un albero caduto, per esempio, è stata temporaneamente interrotta la via di Montefalcone, tra Castelfranco di Sotto e Staffoli.

Nel pomeriggio le situazioni di criticità maggiore erano state risolte e le strade liberate. Restano alcune case con tetti divelti e sono in corso le valutazioni di agibilità da parte dei vigili del fuoco.

A San Miniato sono diverse le segnalazioni di alberi caduti sulle strade e di situazioni di pericolo conseguenti alla tromba d’aria. Poco dopo le 11, quando ha smesso di piovere, sono iniziati i sopralluoghi delle squadre di emergenza comunali. Sono state evacuate 8 famiglie delle case popolari di via Dalmazia. Le altre famiglie sono al momento in vacanza, ma tutti gli appartamenti dovranno essere controllati e già da domani inizieranno i lavori di ripristino.

Case popolari a San Miniato a Le Colline in via Dalmazia

A Ponte a Egola la tromba d’aria ha attraversato da parte a parte un magazzino lungo la FiPiLi, di proprietà della conceria Nuti Ivo di Santa Croce, provocando il crollo di due pareti, una sul lato di piazza Giovanni XXIII e l’altra sulla facciata che guarda l’Egola. Fortunatamente il magazzino era vuoto e inutilizzato, anche se recentemente erano stati condotti all’interno dei lavori di imbiancatura. I tecnici della proprietà stanno cercando di capire la causa del crollo e l’entità del danno.

A Castelfranco di Sotto è chiusa la stazione ecologica di Orentano per i danni causati alle strutture. Tra oggi e domani saranno effettuati gli interventi necessari per riprendere la funzionalità.

centro raccolta rifiuti orentano

A Santa Maria a Monte, un albero è caduto alle 5 case e rami hanno parzialmente impegnato la Valdinievole.

A Montopoli Valdarno, qualche tetto ha subito danneggiamenti, compreso quello del palazzo comunale.

A Santa Croce sull’Arno, tra i grossi rami caduti, ce ne sono alcuni in via Copernico, di fronte alla Posta. Allo stadio Libero Masini è volata una porzione della copertura delle tribune: 5 grosse lamiere in tutto, volate nel terreno dietro, quello in prossimità degli spogliatoi, dove in quel momento c’erano i ragazzi della Cuoiopelli che stavano per uscire per l’allenamento. Quando hanno visto il maltempo in arrivo, però, si sono chiusi dentro e quindi, solo per fortuna, stanno tutti bene.

Tromba d'aria sul comprensorio del Cuoio, danni allo stadio masini di santa croce sull'arno

La struttura è al momento chiusa. Sarà necessario un sopralluogo per stabilire quali sono le condizioni dei pannelli in lamiera ancora rimasti a copertura degli spalti. All’esito del sopralluogo sarà anche possibile valutare se per la prossima partita quella tribuna si potrà usare o se sarà necessario servirsi di quella per gli ospiti.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.