Maltempo, ancora numerose frazioni senza corrente nel comprensorio del Cuoio foto

Diverse le criticità segnalate ai Comuni

A più di 24 ore dalla tromba d’aria che ieri mattina (18 agosto) ha devastato la provincia di Pisa, si segnalano ancora numerose utenze senza corrente elettrica fra i Comuni del comprensorio.

Si tratta nella maggior parte dei casi di abitazioni o aree più isolate, dove l’erogazione di corrente è legata a cavi che attraversano zone boschive. Zone dove si trovano anche diversi agriturismi, soprattutto sulle colline di San Miniato e Montopoli, in questo periodo affollati di turisti e villeggianti. Ma ci sono anche intere strade rimaste senza luce per più di un giorno, come accaduto in via Lotti a Orentano, con un negozio di alimentari costretto a buttare tutti i prodotti freschi e surgelati.

Sempre nel territorio di Castelfranco si registra poi la stessa situazione in alcune abitazioni di Galleno e del capoluogo, così come a Staffoli e in via del Gambero a Santa Croce, dove i cantonieri del Comune sono a lavoro da stamani per rimuovere i tanti rami e alberi spezzati che giovedì erano stati messi in sicurezza a bordo strada. Nel Comune di Montopoli restano isolate le abitazioni di via Mazzana a Marti e quelle nella parte alta del capoluogo: via della Gora e via dell’inferno, mentre stamani Enel ha ripristinato la corrente in via dei Lavatoi. Tante le segnalazioni anche da San Romano, frazione colpita in più punti da un blackout prolungato.

Decine di abitazioni senza luce anche nelle frazioni di San Miniato: da San Donato a San Miniato Basso, da La Catena a La Scala, mentre rimane chiusa la strada per Montebicchieri a causa di un albero che è venuto giù portandosi dietro un cavo della luce.

Sempre nel Comune di San Miniato c’è da segnalare il rientro a casa di quasi tutte le famiglie evacuate ieri dalle case popolari di via Dalmazia. Solo per le due famiglie che vivono al secondo piano è stato necessario trovare un alloggio provvisorio: potranno rientrare martedì alla fine dei lavori di ripristino. È attesa per domani, invece, la riapertura della stazione ecologica di Orentano dove la tromba d’aria aveva scoperchiato la struttura, mentre l’amministrazione di Montopoli attende di valutare con i vigili del fuoco l’entità del danno arrecato al tetto del palazzo comunale.

A Montopoli due alberi spezzati hanno danneggiato il campo di calcetto gestito dal Città di Montopoli Asd: società al lavoro per valutare i danni alla struttura, riguardanti le porte mobili e la rete di recinzione. Da valutare l’impatto sul terreno di gioco in sintetico.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.