Aggressioni a Corazzano, c’è l’ordinanza: i cani dovranno tenere la museruola

Dopo le denunce dei passanti arriva il provvedimento: il proprietario dovrà vigilare sui tre pastori da guardiana e apporre una segnaletica adeguata

Dopo i diversi episodi di aggressione avvenuti in zona Fornacino (tra Corazzano e Balconevisi) e le rispettive denunce di pedoni e ciclisti, il Comune di San Miniato ha emesso un’ordinanza che imporrà ai cani da guardiania la museruola nelle ore diurne.

Corazzano, aggredito da due cani pastore mentre va in bicicletta

I tre cani pastore di grossa taglia in più occasioni avevano infatti inseguito, fino ad aggredire, alcuni passanti, che hanno poi sporto denuncia data la mancanza di una supervisione da parte del proprietario, che era solito tenere gli animali liberi e senza museruola. Il Comune, su parere dell’Ausl 11 di Empoli, ha quindi deciso di emettere l’ordinanza per tutelare la sicurezza degli avventori della strada, imponendo ai tre cani pastore (e non ai tre Border Collie, sempre dello stesso proprietario) la museruola durante il giorno.

Nella relazione stilata dall’dell’Ausl 11 Empoli si legge infatti che “per limitare ulteriormente il rischio di aggressione e la loro potenziale gravità, il proprietario dovrebbe almeno nelle ore diurne mettere idonee museruole ai tre cani da guardiania (i tre border collie per attitudine ed addestramento non rappresentano un pericolo). Inoltre dovrebbe aumentare il numero dei cartelli informativi nelle strade attigue al pascolo per aumentare il grado di consapevolezza dei passanti sulle modalità di approccio e gestione di eventuali aggressività dei cani”.

Il proprietario dei cani dovrà quindi mantenere un adeguato e costante controllo degli animali al fine di evitare rischi per la pubblica incolumità, nelle ore diurne, mettere idonee museruole ai tre cani da guardiania e aumentare il numero dei cartelli informativi nelle strade attigue al pascolo per aumentare il grado di consapevolezza dei passanti sulle modalità di approccio e gestione di eventuali aggressività dei
cani.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.