Maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, in 10 giorni 7 persone nei guai

Violenze di genere, i dati dell'attività dei carabinieri

Aggressioni fisiche o psicologiche, spesso tra le pareti domestiche. Una emergenza anche nel comprensorio del Cuoio e, più in generale, in provincia di Pisa, quella delle violenze di genere.

Un dato su tutti: nei primi 10 giorni di settembre, sono già 7 le persone segnalate per episodi di questo genere. E’ questo il frutto dell’attività svolta dai carabinieri del comando provinciale di Pisa, da sempre molto sensibili alle tematiche inerenti la violenza di genere ed ai reati che più di tutti colpiscono le fasce protette della popolazione, costituiscono un chiaro ed inequivocabile punto di riferimento per le vittime che si rivolgono ai Comandi dell’Arma per rappresentare i disagi connessi alle minacce, alle violenze, ai maltrattamenti domestici e agli atti persecutori subiti.

Nei primi 10 giorni del mese di settembre, nei Comuni della provincia pisana, gli interventi dei Carabinieri hanno consentito di segnalare 7 persone all’autorità giudiziaria per varie ipotesi di reato riconducibili a quelle forme di aggressione all’integrità fisica e psicologica delle vittime, sulle quali rimane alta la soglia d’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.