“In viaggio per la Francia” con un documento falso: risulta espulso dall’area Schengen

L'uomo si trova ora in carcere

Più informazioni su

Controlli al terminal tramviario di Villa Costanza; un arresto in flagranza.

Nella giornata di ieri, i carabinieri di Scandicci hanno ammanettato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi un 42enne, di origini tunisine.

I militari dell’Arma, nei frequenti controlli effettuati al terminal tramviario di Villa Costanza, hanno proceduto al controllo dello stesso che ha riferito di essere in viaggio verso la Francia e ha esibito un documento di identità polacco.

Insospettiti dall’atteggiamento e dalle circostanze del controllo, i carabinieri hanno deciso di approfondire gli accertamenti appurando la totale falsità del documento esibito nonché che l’uomo risultava ulteriormente gravato da provvedimento di espulsione dall’area Schengen.

L’arrestato si trova ora in carcere a Sollicciano.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.