Quantcast

A Castelfranco la sagra del porcino e della chianina

Con ottobre arrivano i primi freddi e a Castelfranco di Sotto, come ormai avviene da qualche anno, ritorna la Sagra del Porcino e della Chianina per quattro fine settimana consecutivi: 14 e 15, 21 e 22, 28 e 29 ottobre e 4 e 5 novembre 2017. Un evento che in appena cinque anni si è imposto come un evento capace di richiamare persone non solo da ogni parte della regione ma anche da tutta Italia come dimostrano anche i tanti commenti sui social network. Un piccolo indotto economico anche per gli esercizi commerciali nelle immediate vicinanze della sagra che beneficiano della grande affluenza di persone.

L’evento ha come scopo la salvaguardia delle tradizioni gastronomiche toscane in una zona che negli ultimi anni ha avuto una forte vocazione industriale. Per ottenere questo obiettivo la Casa del Popolo di Castelfranco ed altre associazioni locali come Una Goccia Onlus, Famiglie H e Sezione Soci Unicoop Firenze Valdarno Inferiore hanno organizzato questa sagra in collaborazione con l’azienda agricola Francioni, che ancora oggi è dedita all’allevamento di Chianina nella piana dell’Arno castelfranchese.
“La nostra sagra – afferma il presidente della Casa del Popolo, Salvatore Morena – è nata appena cinque anni fa con un forte legame col territorio e se oggi in cosi breve tempo siamo diventati una delle manifestazioni più importanti della Toscana vuol dire che abbiamo costruito qualcosa di significativo che ancora oggi, noi per primi, facciamo fatica a comprendere a pieno ma che tuttavia ci riempie di orgoglio. Tutte le associazioni che collaborano con noi come Una Goccia Onlus e Famiglie H, che ringraziamo sentitamente, riceveranno un contributo economico a fine manifestazione a sostegno delle loro attività sociali ma la maggior parte delle risorse di questa edizione e di quella del 2017 saranno impegnate per gli importanti lavori di riqualificazione interna della nostra Casa del Popolo. Lo scorso anno abbiamo festeggiato 50 anni con una grande festa, quest’anno annunciamo i lavori per la nuova Casa del Popolo. La manifestazione vede impegnati 70 volontari e tutti insieme abbiamo deciso che il frutto del nostro impegno dovrà servire per dare nuova vita a questa storica realtà sociale per tutta la nostra comunità anche in memoria di Amedeo Puccioni scomparso pochi giorni fa”.
Nel menù della sagra a filiera corta spiccano per esempio, tra i primi, le tortelli freschi e tagliatelle al germe di grano del pastificio Morelli di San Romano di Montopoli, condite da ottimi sughi come il ragù di chianina. Tra i secondi il piatto forte è il roastbeef di chianina con porcini e grana o hamburger di chianina alla griglia. Non mancano poi i fagioli conditi con l’olio del Frantoio Sanminatese de La Serra e il Chianti Montalbano Docg. L’impegno nella filiera corta è cosi valso alla manifestazione il titolo di sagra tradizionale riconosciuto dall’amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto secondo un rigido protocollo da rispettare.
La sagra si tiene alla tensostruttura invernale della Casa del Popolo di Castelfranco di Sotto con ingresso in via Enrico Fermi 1 (davanti al Conad City) e gli stand gastronomici restano aperti la sera dalle 19,30 e la domenica anche pranzo dalle 12. Parte del ricavato della manifestazione verrà devoluto alle associazioni Una Goccia Onlus, Famiglie H e per le adozioni a distanza nell’ambito del progetto Il Cuore si Scioglie, in collaborazione con la sezione soci Valdarno Inferiore Unicoop Firenze.
Tra gli eventi collaterali alla sagra, grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale, il Ccn-Commercanti centro storico Castelfranco e Consorzio forestale delle Cerbaie nonchè con Confesercenti e Confcommercio, da menzionare è il grande mercato straordinario per le vie del centro storico con banchi commerciali, mercatino agricolo e dell’artigianato previsto tutto il giorno per domenica 29 ottobre. Durante tutta la giornata in largo Carlo Alberto, Piazza XX Settembre e presso la Biblioteca Comunale si svolgeranno tante attività dedicate ai bambini come giochi in legno, truccabimbi, tiro alla fune e giochi gonfiabili.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.