I longobardi a Staffoli, festa dopo la battaglia – Foto foto

Più informazioni su

Alla fine è spuntato il sole nel cielo di Staffoli. Una luce inattesa, dopo il tempo rimasto incerto fino al primo pomeriggio. Una luce che ha regalato un bel colpo d’occhio a questa ottava edizione della Festa Medievale, dedicata interamente ai longobardi e alle origini del paese.

Un’edizione che mai come quest’anno ha riempito gli spazi di piazza Panattoni e i lati di via Livornese, con tanti visitatori in attesa della sfilata storica delle 17,30. Accompagnati dai neonati tamburini delle Cerbaie e dagli sbandieratori della contrada Samo, i figuranti hanno raggiunto i giardini del parco della Rimembranza, trasformati per l’occasione nel gigantesco ‘palco’ della ‘battaglia di Staffili’, con la ricostruzione di un assalto dei longobardi alla conquista di un piccolo villaggio difeso dalla milizia tardo-romana. Decine le persone che hanno preso parte alla ricostruzione, tre le quali anche gli amici della cittadina francese di Salindres, gemellata con il Comune di Santa Croce, insieme ai guerrieri dell’associazione “Benevento longobarda”, arrivata dalla città campana con i propri costumi, le armi e le armature perfettamente ricostruite. Alle fine, dopo la ‘conquista longobarda’, la festa si è spostata tutta nella grande tavolata di vias Livornese, con l’immancabile banchetto che fino a tarda sera ha riempito il cuore della frazione in attesa dei fuochi d’artificio. Soddisfatti gli organizzatori per una bella giornata di festa alla fine graziata dal cielo, ma anche per l’ottima partecipazione di pubblico in una giornata che vedeva altre manifestazioni analoghe a pochi chilometri di distanza. Un’edizione, insomma, che sembra aver segnato un po’ un salto di qualità per la festa simbolo del paese. (g.p.)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.