Quantcast

Cappuccetto Rozzo, Canini debutta a Santa Maria a Monte

Cappuccetto rosso ha origini fiorentine, la nonna è livornese, il cacciatore pisano e il Lupo è di Lucca. La Toscana e le sue anime raccontano la celebre fiaba, rivista e corretta da Jonathan Canini, attore, interprete, comico poliedrico al suo primo, vero, debutto teatrale.

Giovedì 10 gennaio, Cappuccetto Rozzo  sarà in scena alle 21,30 al teatro comunale di Santa Maria a Monte. Già dal titolo le risate paiono essere assicurate. “Sarà un misto tra teatro e cabaret, con una scenografia minimalista”, ci tiene a precisare Canini, il quale sarà accompagnato sul palco da Riccardo Di Marzo. Prodotto da Marco Vanni, direttore artistico di Life 4 Music, associazione culturale che segue giovani artisti emergenti, lo spettacolo è già sold out, con le prevendite che sono andate letteralmente “a ruba”. Jonathan Canini è infatti un artista ormai conosciuto: dopo il film d’esordio Oh quanta fila c’era e il cortometraggio Santa Maria a Monte: un giornalista di troppo, si è fatto apprezzare e in molti si sono appassionati alla simpatia e alla comicità del giovane toscano, che ha sempre dimostrato un particolare attaccamento al proprio territorio d’origine. Infatti, come è accaduto per i due precedenti lavori, anche Cappuccetto Rozzo vedrà il suo “battesimo” a Santa Maria a Monte, luogo in cui Jonathan vive. Nessuna paura per chi volesse assistere al suo nuovo spettacolo e non ha con sé il biglietto per giovedì: Cappuccetto Rozzo girerà la Toscana, con appuntamenti già fissati a Livorno, Firenze, Lucca, Guardistallo, Ponsacco e altri ancora da stabilire. “E’ un vero orgoglio per noi – conclude Ilaria Parrella, sindaco di Santa Maria a Monte – poter ospitare di nuovo questo giovane che non finisce mai di stupirci. La curiosità è tanta e sono sicura che sarà un’ora e mezzo di divertimento garantito!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.