Travestiamoci d’arte, i grandi maestri al carnevale di San Miniato

Domenica 23 febbraio la sfilata

Tre premi alle tre maschere che saranno più adatte al tema di quest’anno, Travestiamoci d’arte. Domenica 23 febbraio per le strade del centro storico di San Miniato torna l’appuntamento con la sfilata di carnevale, organizzata dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune.

Il ritrovo è alle 14.30 davanti alla sede della Pro Loco in piazza del Popolo per assegnare i numeri alle maschere singole oppure in gruppo che vorranno partecipare. I premi assegnati sono tre: un piatto di ceramica e un disegno del pittore Luca Macchi per la gara delle maschere singole, mentre un cesto alimentare sarà destinato al gruppo mascherato più vicino al tema. Saranno premiate anche le vetrine dei negozi del centro per il miglior allestimento.
Ma il carnevale a San Miniato inizia già questo sabato. Il 15 febbraio, dalle 17, nell’Aula Pacis sarà organizzata una merenda accompagnata da uno spettacolo di magia del Mago Pollonio, mentre giovedì grasso, il 20 febbraio, sempre nell’Aula Pacis, ci sarà una grande festa in maschera organizzata dall’Atelier Shalom.

“Per l’edizione 2020 abbiamo pensato di ispirarci al mondo dell’arte – spiegano Nicoletta Corsi, presidente della Pro Loco San Miniato insieme al consigliere Matteo Squicciarini -. Vogliamo invitare i cittadini a dare libera interpretazione al mondo dell’arte, in tutte le sue forme e colori: dalla rivisitazione di quadri famosi, passando per pittori, generi e stili, tutto all’insegna del divertimento”.

“Il concorso è aperto a tutti – spiegano ancora dalla Pro Loco -, i bambini mascherati verranno premiati tutti per aver partecipato, mentre per gli adulti ci sarà la gara. Il corteo per la tradizionale sfilata prenderà il via da piazza del Popolo, per proseguire poi verso piazzetta del Fondo, corso Garibaldi e piazza Dante dove la ShowBand Del Bravo ci intratterrà con alcune musiche. Il corteo riparte alla volta della Loggetta del Fondo, via Conti, piazza del Popolo, via 4 Novembre, piazza Grifoni, per tornare al loggiato di san Domenico per il gran finale, dove ci sarà la sfilata delle maschere di fronte ai giudici e poi il verdetto”.

“Il carnevale di San Miniato – spiega il sindaco Simone Giglioli – è una tradizione che si rinnova e siamo felici di vedere che ogni anno cresce sempre di più, coinvolgendo il tessuto associativo cittadino. La longevità di questa manifestazione ne riassume da sola l’importanza storica. Desidero ringraziare la Pro Loco San Miniato e il Movimento Shalom che lavorano fianco a fianco per realizzare il carnevale ed è grazie a loro se questa manifestazione è cresciuta fino a diventare l’appuntamento consolidato che noi tutti conosciamo”. Dalle 14 alle 20 di domenica 23 febbraio il centro storico sarà chiuso al traffico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.