Al Carnevale dei Bambini il lancio del Pinocchio nello spazio fotogallery

Ok l'esperimento scientifico in collaborazione con l'università Vanvitelli di Caserta per il divertimento e la curiosità dei presenti

Volo tutto ok, il Pinocchio sanminiatese ha conquistato anche lo spazio. Il lancio del “pinocchino” dai giardini della Casa Culturale con il pallone aerostatico, simbolo dell’inedito matrimonio che quest’anno ha unito il Carnevale dei Bambini ed il progetto scientifico del programma Abachos, è andato a buon fine, per la gioia di alcuni ricercatori dell’università Vanvitelli di Caserta e dei tanti che hanno assistito al lancio col naso all’insù.

Carnevale San Miniato Pinocchio spazio

Un divertimento per grandi e piccini, con tanti curiosi che hanno seguito con interesse tutti i preparativi del decollo, ma anche un’occasione per i protagonisti per portare avanti i loro studi. Fra loro alcuni studenti, una ricercatrice ed una professoressa dell’università Vanvitelli di Caserta, che insieme al “pinocchino”, all’interno del velivolo, giunto ad un’altezza di circa 30mila metri, in piena stratosfera, hanno messo alcuni campioni di Galdieria sulphuraria, un’alga molto resistente agli stress climatici, termici e chimici, presente nelle zone vulcaniche e nei pressi delle sorgenti sulfuree.

“Lo scopo è quello di studiarne le reazioni a contatto con i raggi cosmici – spiegano la professoressa Claudia Ciniglia e la giovane ricercatrice Altea Nemolato – Essendo un organismo che ha dimostrato una fortissima resistenza alle condizioni estreme, conoscerne la resistenza anche alle condizioni della stratosfera potrà aiutarci ad elaborare anche soluzioni innovative per schermare alcune tipologie di radiazione”.

Un matrimonio per certi versi inedito, quindi, per questa manifestazione che tanti bambini ha fatto divertire in ben 44 anni di carnevali.

Oltre alla parte prettamente scientifica, tanti i curiosi che hanno assistito allo spettacolo, iniziato con il lancio alle 14,45 circa. Come previsto, raggiunta l’altezza stabilita, il pallone gonfiato ad elio è scoppiato, mentre il mezzo elaborato dai progettisti della ditta FlyCn Pasquale Addobbato e Simone Bacci, guidato dal gps, è tornato sulla terra ritrovando la strada di casa e riportando in salvo il prezioso bagaglio, non prima di aver scattato alcune eccezionali fotografie di tutto ciò che lo attendeva al suolo. L’atterraggio è avvenuto come previsto intorno alle 17,30 a Casa Bonello.

Soddisfatti gli organizzatori del carnevale. “Un anno ambizioso per il nostro Carnevale e per il nostro Pinocchio – dice il presidente dell’associazione Carnevale dei Bambini  Piero Mallia  – Una manifestazione che non smette mai di stupire e di appassionare, con idee nuove ogni anno”.

Anche il piccolo “Pinocchio aviatore”, messo al posto di guida del velivolo, troverà il suo posto nel piccolo museo del Pinocchio allestito da tempo all’interno della Casa Culturale, insieme a tutte le statuette spedite nel cielo con i palloncini in oltre trent’anni e riportate a casa a chi, di volta in volta, le trovava. Una tradizione che, oltre all’esperienza di ieri con il pallone aerostatico, non mancherà anche quest’anno.

L’appuntamento è per domenica prossima, in occasione dell’ultima sfilata del carnevale, per un nuovo lancio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.