Blue anticipa Waterwalls, l’album di Sam Nuvolari

Samuele di San Miniato racconta in musica le esperienze vissute tra Europa, Gran Bretagna e Giappone

Si racconta in inglese e incide con una casa discografica di Milano, ma Samuele Matta è nato a San Miniato 28 anni fa. E il 27 marzo esce con il singolo Blue, che anticipa la pubblicazione dell’album Waterwalls.

Sam Nuvolari ha scelto un nome d’arte composto da due parole: la prima riprende il suo nome e la seconda è in onore al grande Tazio Giorgio Nuvolari, famoso pilota automobilistico e motociclistico italiano perché proprio grazie a lui e alla Formula 1 si è avvicinato alla musica.

Guardando i documentari della Formula 1 infatti, al posto di concentrarsi solo sulla gara, rimaneva affascinato dalle colonne sonore di artisti come Pink Floyd, Dire Straits, Fleetwood Mac, Ramones e molti altri.

La passione per la musica lo porta ad abbandonare l’ambiente accademico per dedicarsi totalmente alla sua musica, viaggiando e suonando con band punk e hardcore. Le esperienze vissute tra Europa, Gran Bretagna e Giappone, portano l’artista a dar vita a Waterwalls, un Ep dal sapore etnico e dream pop, dagli influssi di indie e grunge tedesco che agglomera malinconie, nel quale l’artista ci immerge in strane dissociazioni dalla realtà e nelle sue esperienze di vita,accompagnati da suoni morbidi e retrò.

Blue rappresenta il mare di lacrime versate dall’artista al ritorno nella periferia, con la sua natura e i suoi silenzi che contrastano il caos e il chiasso delle strade. Quelle strade affollate da persone schiave della loro goliardia, dei loro vizi e della propria apparenza, che l’artista definisce come un girone infernale. Il brano è molto attuale e rispecchia gran parte della società in cui viviamo, soprattutto la parte più debole. Da una parte chi trova una soluzione nella droga e nell’alcol e dall’altra chi ha come unico valore la ricchezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.