Il Dramma Popolare aderisce al Dantedì: appuntamento in Rete

Incontro su L’attualità di Dante tra passione politica e scelte linguistiche

Cambia la modalità, ma resta il contenuto. Domani 25 marzo, il Dramma popolare di San Miniato aderisce al Dantedì promosso dal ministro dei beni culturali e sposta in rete l’appuntamento programmato in collaborazione con il Centro Studi sulla Civiltà del Tardo Medio Evo dal titolo L’attualità di Dante tra passione politica e scelte linguistiche.

Parteciperanno Isabella Gagliardi medievalista nel comitato scientifico del Centro studi e Marco Biffi, storico della lingua e collaboratore dell’Accademia della Crusca, entrambi dell’Università di Firenze. Parteciperanno anche l’attore Andrea Giuntini per la recitazione di brani scelti e Laura Baldini.

“Nel difficile momento che stiamo vivendo – spiegano dal Dramma – fedeli ai motivi per cui il Dramma popolare è nato che è quello di ridare speranza a chi usciva salvo anche se non indenne dalle distruzioni del secondo conflitto mondiale, con le sue poche ma armi efficaci, intendiamo far sentire la voce a fianco di tutti, nella battaglia che stiamo oggi combattendo, con le iniziative, almeno quelle possibili da realizzare, già da tempo in calendario.

Abbiamo dovuto rinunciare all’incontro col procuratore della Repubblica Alessandro Crini sul tema della sicurezza sociale come parte integrante del Programma 2020, ma lo abbiamo solo rimandato, nel pieno rispetto delle norme ministeriali ora in vigore”.

L’incontro sarà in diretta streaming, ciascuno dal proprio domicilio, in modo da far partecipare chi lo voglia a un evento che ci farà sentire vicini in nome del Sommo Poeta. Appuntamento per il 25 marzo alle 18 sul link https://www.facebook.com/atuttolive, dove è necessario registrarsi prima dell’evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.