“Garantire a tutti il diritto allo studio”, l’invito dell’assessore Donnini

E le rassicurazioni delle tre dirigenti che hanno la responsabilità dei più piccoli

“Dobbiamo fare di tutto per garantire il diritto allo studio a tutte e a tutti, semplificando i materiali che le insegnanti inviano, evitando la stampa di fotocopie e mostrando tutta la capacità che abbiamo di entrare in contatto virtuale con tutti”. Lo raccomanda l’assessore all’istruzione di Fucecchio Emma Donnini alle dirigenti scolastiche dei tre istituti fucecchiesi Maria Elena Colombai, Marinella Pascale e Annarita Leone.

Vista l’età dei giovanissimi allievi del Circolo Didattico e dell’Istituto Comprensivo, dai 3 ai 14 anni, l’assessore ha invitato ad una vicinanza da parte del mondo della scuola a tutte le bambine e a tutti i bambini e alle loro famiglie. Le dirigenti hanno rassicurato l’assessore su un buon andamento della didattica a distanza.

“Ogni tanto – ha chiesto l’assessore – facciamo sentire ai bambini le nostre voci come stanno facendo le educatrici dei nidi d’infanzia e le insegnanti delle scuole dell’infanzia attraverso letture e messaggi. Scaldare il cuore dei bambini significa scaldare il cuore delle famiglie e ne abbiamo tutti tanto bisogno”. L’assessore ha poi rivolto un ringraziamento alle dirigenti e ai docenti di tutti gli ordini di scuola per tutto ciò che metteranno in campo per aiutare bambine e bambini e sottolinea che il Comune è pronto a mettere in campo persone e mezzi per raggiungere le famiglie che hanno bisogno di strumenti e materiali.

Un ringraziamento speciale l’assessore Emma Donnini lo rivolge in particolare alle bambine, ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che, in questi giorni, stanno dimostrando una grande capacità di adattamento ad una situazione tanto straordinaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.