Quantcast

Tre conferenze ‘virtuali’ sul tardo Medioevo con il Centro studi di San Miniato

Si comincia giovedì (4 giugno) parlando di 'Signori e tiranni del Trecento'

Appuntamenti importanti, anche se in forma virtuale, col Centro studi sulla civiltà del tardo Medioevo che, pur costretto a interrompere le attività e gli incontri in presenza, intende mantenere un contatto proficuo sul piano culturale con un pubblico affezionato e, attraverso il web, raggiungere studiosi della materia e amanti della storia.

Viene infatti proposto un ciclo di tre conferenze sulle vicende più significative del Trecento con l’intervento, in qualità di relatori, di importanti professori delle università degli studi di Firenze, Siena, Pisa, membri del comitato scientifico del Centro stesso.

Ad aprire gli incontri sarà il professor Andrea Zorzi, giovedì (4 giugno) alle 17,30, sul tema Signori e Tiranni nel Trecento così da fornire il contesto storico, il quadro di riferimento alle successive relazioni. Il link su cui collegarsi sarà, per tutti e tre gli incontri, https://www.facebook.com/atuttolive.

Sarà quindi la volta della professoressa Gabriella Piccinni dell’università degli studi di Siena, il 10 giugno alle 17,30 , sul tema Le epidemie del Trecento. L’Italia si riorganizza di fronte a nuove povertà e nuove ricchezze con necessari raccordi con l’emergenza attuale del Covid-19 e di un paese chiamato tempestivamente a riorganizzarsi.

Infine il 16 giugno alla stessa ora, 17,30, il professor Mauro Ronzani dell’università degli studi di Pisa si soffermerà sulla tematica della Seconda discesa in Italia di Carlo IV e le sue conseguenze sull’assetto geopolitico della Toscana (1368-1370) con esplicito riferimento anche alla città di San Miniato. Gli incontri saranno introdotti dalla professoressa Laura Baldini, presidente del cda del Centro studi.

Avendo dovuto rinunciare alla Giornata di studi del 21 maggio e agli incontri con le scuole medie e superiori per il concorso annuale e il progetto A scuola d’archivio, per mantenere il distanziamento sociale, Il Centro studi sulla civiltà del tardo Medioevo intende così continuare, attraverso dirette streaming, il proprio impegno nella promozione della cultura storica e nel coinvolgimento attivo di persone giovani e meno giovani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.