“Un modo per riprendersi le piazze”, torna il cinema sotto le stelle a San Miniato foto

Per la prima volta in tutte le frazioni con 19 proiezioni

Dalle 8 proiezioni dell’anno scorso alle 19 di quest’anno, gratuite, tra luglio e agosto, scegliendo i luoghi più suggestivi. È un cartellone denso di appuntamenti quello del Cinema sotto le stelle organizzato a San Miniato dall’Arci zona Cuoio che quest’anno, per la prima volta, toccherà tutte le frazioni del comune. Il programma, dal 12 luglio al 31 agosto, è stato presentato oggi, giovedì 2 luglio, davanti alla biblioteca comunale sotto ai loggiati di san Domenico insieme alla presentazione de La Luna è azzurra.

La rassegna di film per l’edizione 2020 vede un programma ampliato e diffuso, con un doppio appuntamento a Ponte a Egola, San Miniato Basso e San Miniato. “La filosofia dell’iniziativa – spiega il vicepresidente dell’Arci Zona Cuoio David Spalletti – è quella di portare il cinema anche in quelle piccole località dove solitamente il cinema non c’è, o addirittura non c’è mai stato e dare la possibilità a tutti di poter usufruire di uno spettacolo adatto alle famiglie e di riunire le comunità riappropriandosi di spazi pubblici e collettivi. La pandemia ci costringe a confrontarci con una difficoltà maggiore: allestire arene all’aperto, privilegiando spazi inseriti nel verde, dove faremo rispettare le indicazioni e adottare un protocollo anti-contagio rispettare a tutti gli spettatori. Abbiamo curato la scelta dei film sulla base delle esperienze passate, effettuando una programmazione fruibile da parte di tutti gli spettatori, privilegiando un pubblico di bambini, ragazzi e famiglie”.

Non sarà necessario prenotare in anticipo, dato il numero elevato di proiezioni, ma ci sarà in ogni caso un numero massimo di persone che potranno guardare ciascun film. Per garantire una tracciabilità futura saranno chiesti i numeri di telefono degli spettatori che, una volta seduti, potranno godersi il film anche senza mascherina.

È anche un modo per “riappropriarsi delle piazze e dei giardini”, ha spiegato Spalletti, che ha aggiunto: “Ci sarà un focus sulla commedia classica italiana e delle proiezioni a tema come quella di Alberto Sordi in onore dei cento anni dalla nascita”. Cinema ma non solo: laddove sarà possibile, grazie alla collaborazione con le associazioni del territorio, ci saranno anche eventi collaterali prima della proiezione. Aperitivi o cene in compagnia, comunque nel rispetto delle misure anti-contagio.

“La cultura a San Miniato non si è mai fermata – il commento dell’assessore Loredano Arzilli -. Non è stato facile programmare questi eventi. Sarebbe stato più facile rimandare tutto al 2021, ma abbiamo deciso di non spostare questi soldi dal capitolo della cultura. L’emergenza sanitaria ci ha costretti a rinviare molti degli appuntamenti estivi in programma nella lunga estate sanminiatese, ma non ci ha di certo bloccato”.

“Nelle nostre tribolazioni – ha detto Simone Giglioli, sindaco di San Miniato -, anche da amministratori, non ce la siamo mai sentita di annullare tutto fino a fine anno. San Miniato da sempre è città della cultura e la cultura fa anche da volano di attrazione turistica. Queste non sono le uniche iniziative rimaste: riparte anche il teatro con il Dramma Popolare, con i ragazzi del teatro Tra i binari si stanno muovendo.

Così evitiamo che tante frazioni diventano dormitori. E poi, anche da un punto di vista economico la ripartenza del settore spettacolo serve, oltre che come nutrimento dello spirito. Ridiamo un polmone economico agli artisti che formano quel tessuto culturale di cui andiamo fieri. Vogliamo ripartire ma con prudenza e cautela, non possiamo prenderla sottogamba”.

Il programma

Il primo appuntamento, il 12 luglio al campo sportivo di Corazzano con Madonna che silenzio c’è stasera. Il 16 luglio in piazza San Bartolommeo a Stibbio Mi rifaccio vivo, il 19 luglio in via Covina a La Scala Il grande salto, il 21 in piazza Boito a San Donato Made in Italy, il 25 in piazza Turati a Isola Domani è un altro giorno e, ultimo appuntamento di questo mese, il 28 luglio al circolo Arci a Molino d’Egola Cari fottutissimi amici.

Il 1 agosto si inizia in piazza II Giugno a La Catena con Piuma, il 3 agosto in via della Gioventù a Ponte a Egola Alla ricerca di dory, il 5 via della Gioventù a Ponte a Egola Le conseguenze dell’amore, il 7 agosto in Piazza Caduti di Bologna a Ponte a Elsa Eddy the eagle, l’11 in piazza Duomo a San Miniato Non sposate le mie figlie, il 13 in piazza XX settembre a San Miniato Bangla, il 17 agosto a Casotti San Romano L’incredibile vita di Timothy Green, il 18 al campo sportivo a La Serra Cosmonauta, il 20 agosto in Piazza Cardi a Cigoli Il medico della mutua, il 21 all’area verde della parrocchia di Roffia Come diventare grandi nonostante i genitori, il 24 in via Pizzigoni a San Miniato Basso Ridere fino a volare, il 26 in via Pizzigoni a San Miniato Basso Ralph spaccatutto e per finire, il 30 agosto in piazza I Maggio a Balconevisi Non ci resta che vincere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.