Discover San Miniato, un viaggio in tutti i sensi che nasce dall’amore foto

Il progetto di Sara e del marito Stefano: "Aiutare il turista ad amare la città come noi samminiatesi". Per ripartire dal turismo

Far conoscere uno dei borghi più belli della Toscana ed assaporarne l’essenza, fare in modo che il turista riesca ad amare San Miniato come noi samminiatesi. Riuscire a far conoscere la nostra città per noi vuol dire far conoscere le nostre tradizioni, la nostra cultura, la nostra cucina e le nostre passioni in modo che chiunque venga qua, torni negli anni a venire e che racconti in giro per il mondo quanto può essere bello il nostro borgo”. Discover San Miniato è fondato sull’amore.

Quello della guida turistica Sara Morini per San Miniato e quello per il marito fotografo Stefano Coltelli. E poi l’amore per il proprio lavoro, che ha dato vita a un sogno, che di sogni si alimenta.

Discover San Miniato è un viaggio. Virtuale perché si fa sfogliando un sito ( www.discoversanminiato.it ) che racconta il territorio e le sue risorse, ma anche reale perché grazie a quel sito, il turista o il visitatore può costruirsi un’esperienza su misura. Alla scoperta della città, vista da chi la conosce bene e anche alla ricerca dei suoi sapori e delle sue attività.

“Quando nasci – racconta Sara, 35 anni, diplomata all’istituto Carlo Cattaneo e dal 2018 guida turistica abilitata – in un borgo medievale come San Miniato, cresci ogni giorno con la sua storia, i suoi monumenti e i suoi scorci che ti scorrono nelle vene, vorresti gridare a tutti quanto è bella la tua città. Quei vicoli che percorri per andare da casa a scuola, quei piccoli angoli dove ti nascondi con gli amici, quei panorami che ti porti dentro al cuore, ti accompagnano nella vita e ne sei così orgogliosa”.

Tanto da decidere di passare la vita a raccontarlo a più persone possibile. “L’arte è sempre stata la mia grande passione – ricorda – e grazie al mio lavoro adesso ho l’occasione di trasmetterla anche agli altri e di poter finalmente far scoprire il nostro territorio a tutti coloro che come me hanno l’amore per la storia e le opere d’arte.
Ed è da tutto questo che a novembre 2019 nasce Discover San Miniato, un portale realizzato con mio marito per il turista che vuole trascorrere qualche giorno nel nostro bellissimo borgo medievale.

Grazie al mio lavoro e alla passione di Stefano per la fotografia, abbiamo deciso di realizzare questo progetto insieme, unendo amore e dedizione, due elementi che riescono a rappresentare al meglio quello che proviamo e vogliamo far trasmettere per la nostra terra”.

Sono le fotografie ad accogliere per prime il turista, per invogliarlo a fidarsi e affidarsi e organizzare il suo viaggio e godersi il borgo a 360 gradi. “Offriamo visite guidate nel centro storico per far conoscere la storia e i monumenti della città e passeggiate lungo il meraviglioso percorso dei Vicoli Carbonai. Lo facciamo però anche in modo divertente, avendo realizzato un’esperienza originale come la caccia al tesoro, un’avventura urbana che permetterà di conoscere San Miniato divertendosi: pensata sia per bambini che per adulti, è un’emozionante ricerca di indizi nel centro storico, dove i giocatori verranno condotti nei luoghi simbolo della città che gli permetteranno di conoscere storie, aneddoti e leggende.

Grazie alle nostre collaborazioni locali, il turista potrà anche partecipare alla caccia al tartufo, una passeggiata nei nostri boschi alla ricerca di tartufi accompagnato da un esperto cacciatore e dal suo cane alla scoperta di uno dei prodotti più conosciuti della nostra area.
Le esperienze che offriamo abbracciano anche l’aspetto enologico, in quanto realizziamo degustazioni di prodotti tipici, vini e vinsanti accompagnando il turista in una delle più rinomate cantine della nostra zona alla scoperta dei vini più pregiati che vengono prodotti nei nostri vigneti.

E visto che non ci vogliamo far mancar niente, realizziamo servizi fotografici nel centro storico per permettere ai visitatori di immortalare le loro vacanze a San Miniato: che sia una famiglia, una coppia o un gruppo di amici, possono regalarsi un meraviglioso ricordo immortalati in alcuni degli scorci più belli della città. Durante questi mesi abbiamo avuto anche l’occasione di collaborare con una wedding planner di San Miniato e abbiamo aperto una nuova sezione dedicata ai matrimoni nel borgo medievale”.

Il progetto partito a fine 2019 ha avuto subito il suo primo arresto, causa lockdown. “Il turismo ha ricevuto una grande batosta, mettendo in ginocchio tutto il settore. Ma noi non ci vogliamo arrendere proprio adesso, è questo il momento giusto per riprendere in mano la situazione e rialzarci tutti insieme collaborando. Perché se il turista tornerà a San Miniato, permetterà a chiunque di lavorare: dalle guide turistiche come me alle strutture ricettive, dai ristoranti ai negozi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.