Quantcast

Volterra tra le dieci città finaliste per essere capitale italiana della cultura 2022

Volterra sarà tra le dieci città finaliste per essere la capitale italiana della cultura 2022. Resta l’unica città della Toscana in gara. La notizia è arrivata con lettera dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Il presidente della Regione Eugenio Giani, che ha scelto di tenere tra le sue deleghe quella alla cultura, dichiara al riguardo: “Mi associo alla soddisfazione di tutta la Toscana per questo risultato, Volterra in questa competizione è il baluardo dell’intera Regione. La capitale dell’Etruria ha tenuto il passo dimostrando una grande vitalità culturale e oggi diviene l’espressione di un intero territorio, che grazie al percorso di candidatura può manifestarsi al meglio attraverso una città che diventa essa stessa il simbolo della cultura”.

“E’ un primo – per il presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo -, importante risultato per tutta la nostra regione, una bella notizia che giunge in un momento particolarmente difficile per tutta la Toscana e ci incoraggia a guardare con ottimismo al futuro. Attraverso una mozione chiederò un impegno unanime al Consiglio per fare in modo che la candidatura abbia l’appoggio che merita sia da parte nostra sia da parte della giunta. Se vincesse Volterra sarebbe un bellissimo segnale per tutta la nostra regione, oltre che un premio sicuramente meritato per quello che è da sempre un borgo tra i più belli d’Italia” ma anche un modo “per riconoscere il valore della Toscana diffusa, della sua storia, la sua cultura e il suo paesaggio che hanno davvero pochi eguali”.

“Provo gioia e orgoglio – aggiunge l’assessore regionale all’Istruzione, formazione professionale, università e ricerca, lavoro Alessandra Nardini – per questa notizia. Congratulazioni all’Amministrazione di Volterra e a tutte le realtà che hanno contribuito al raggiungimento di questo primo risultato con un impegno intenso e generoso. Adesso avanti, uniti, per arrivare a un obiettivo che, soprattutto dopo una fase difficile come quella che stiamo vivendo, rappresenterebbe una grande occasione per il comparto culturale e per il territorio della meravigliosa Volterra, della provincia di Pisa e di tutta la Toscana”.

“È un’emozione forte – per il consigliere regionale Pd Andrea Pieroni – vedere Volterra tra le finaliste candidate a Capitale italiana della Cultura 2022 e a tutta la comunità volterrana e della Val di Cecina va il mio sincero augurio per una buona riuscita. Indipendentemente dall’esito dobbiamo riconoscere il grande lavoro fatto dalla Giunta del colle etrusco che con coraggio e grande lucidità hanno saputo gestire una candidatura autorevole e credibile, dotandosi di professionalità prestigiose. E ora Volterra diventa la candidata della Toscana, non c’è che dire: è già un gran successo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.